Sport / Formula1

Commenta Stampa

Ultima mezz'ora epica, ingiustificate le Ferrari

Montreal: trionfa Button e ritorna Schumacher

1°Button 2°Vettel 3°Webber

Montreal: trionfa Button e ritorna Schumacher
13/06/2011, 00:06

MONTREAL (CANADA) - Più di 4 ore di attesa per sospensioni e vari inizi gara, tanta pioggia biblica ma alla fine ne è valsa veramente la pena di seguire il Gran premio del Canada, l'unica gara emozionante della stagione.

Tra le mille entrate in pista della safety car, per pioggia o per incidenti, alla fine nell'ultima mezz'ora di gara, gesta di campioni hanno esaltato una giornata pazza di Formula 1.

Si è rivisto il vecchio leone Schumacher (4°) che si è unito agli altri due campioni del mondo, Vettel (2°) e Button (1°), più l'australiano Webber (3°), ad infiammare gli ultimi 13 giri.

Per i piloti Ferrari un'altra Domenica non all'altezza della fama del cavallino, Alonso è uscito fuori al 37° giro per un incidente di gara con Button e Massa è arrivato 6°, messo fuori gara per la vittoria da un suo errore al 54° giro, in una manovra di doppiaggio, perdendo aderenza e finendo contro il muretto, riuscendo comunque ad entrare ai box per cambiare il musetto, per concludere la gara.

Anche per Lewis Hamilton giornata no, ha rovinato la sua gara all' 8° giro per un contatto con il suo compagno di squadra Button, uscendo fuori pista.

Proprio quest'ultimo, da quel episodio, ritrovandosi 21° e effettuando 6 cambi gomme, è riuscito a risalire la china con sorpassi spettacolari e a riportarsi verso la zona podio.

Poi al 64° giro è iniziata la scalata verso la vittoria, prima superando Webber (che aveva sbagliato l'entrata in curva tagliando la chicane) e poi al giro seguente Scumacher che era secondo, iniziando poi la rincorsa mozzafiato al tedeschino della Red Bull, che si trovava in testa alla gara.

Negli ultimi 4 giri, Button guadagnando più di due secondi a giro su Vettel, è riuscito a recuperare lo svantaggio di 7 secondi e a portarsi negli ultimi due giri con il fiato sul collo al leader di gara, inducendolo in testacoda a poche curve dal traguardo, riuscendolo così a superare e ad andare a trionfare sotto la bandiera a scacchi.

La gara di Montreal sarà ricordata oltre al trionfo di Button, anche per il ritorno di Michael Scumacher, il quale pur in possesso di una vettura mediocre ma avvantaggiato dalla sua notevole esperienza in condizioni di pista difficili, è riuscito a fare una buona gara e soprattutto ad effettuare un sorpasso bellissimo, che rimarrà impresso nella memoria degli appassionati di Formula 1, riuscendosi ad infilare con furbizia da volpe tra Massa e Kobayashi, che battagliavano per il secondo posto, dimenticandosi però della presenza del 7 volte campione del mondo.



 


 


 


 


 

Commenta Stampa
di Zaccaria Pappalardo
Riproduzione riservata ©