Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL CONSIGLIO

Morabito: "Napoli, prendi Capoue"


Morabito: 'Napoli, prendi Capoue'
28/04/2011, 12:04

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Vincenzo Morabito, agente FIFA
“Napoli, prendi Capoue”
“Siamo bravi a fare pronostici al contrario, ma bisogna aspettare e avere pazienza, tutti vogliono subito i risultati, ma il Napoli ha fatto un campionato straordinario, e dopo due partite negative non si può storcere la bocca, le cose si costruiscono pian piano. L’anno prossimo il Napoli partirà con un gruppo già formato, e con qualche elemento nuovo, e allora si può alzare l’asticella, e magari proporre la parola scudetto ma seriamente. 
Sono a Madrid ho visto Messi e dal punto di vista tecnico devo dire che non ha nulla da invidiare a Maradona, forse ha solo qualcosa in meno dal punto di vista della personalità. Ho intercettato Cristiano Ronaldo all’uscita, ed era molto arrabbiato, ce l’aveva con Mourinho perché mi spiegava che non si trova bene con il gioco dell’allenatore. Ieri al ristorante hanno tentato anche di aggredire l’arbitro.
Mazzarri ha appena iniziato il suo lavoro a Napoli ed è giusto portarlo avanti anche perché il presidente è intenzionato ad andare avanti con questo progetto. Forse Mazzarri sbaglierebbe a lasciare il Napoli in questo momento, magari potrà lasciarlo dopo aver vinto qualche trofeo. Oltretutto la piazza, i giocatori e la società credo siano a sostegno di questo allenatore.
Il Napoli è una delle migliori società per quanto riguarda ricavi e costo salari e credo che questa sia una strada da continuare. Il Napoli col discorso della Champions può oggi può offrire fino a 2 milioni l’anno per un calciatore di prima fascia che è un ingaggio importantissimo.
Il fair play alla fine si farà sentire e favorirà le squadre come il Napoli e la Lazio. Il Napoli poi ha un bacino di utenza maggiore rispetto alla Lazio.
Suggerirei al Napoli Étienne Capoue del Tolosa, perché fisicamente è un animale, ha una struttura fisica molto importante e credo che potrebbe essere il nuovo Jonas Thern”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©