Sport / Vari

Commenta Stampa

MOTO, ENDURO: TERMINATO IL CAMPIONATO REGIONALE


MOTO, ENDURO: TERMINATO IL CAMPIONATO REGIONALE
28/10/2008, 08:10

Con l’ultima prova  disputatasi a Colli a Volturno, termina il campionato regionale Enduro 2008. Questo il bilancio di una stagione contrassegnata da importanti i cambiamenti  volti ad alzare la qualità delle manifestazioni. Partiamo dai numeri: cinque gare, trentuno prove speciali, partecipazione di piloti superiore alla media dei precedenti anni, sono cifre che premiano da sole l’iniziativa dei comitati regionali della Campania, Calabria e Puglia di organizzare gare in comune. Questo ha inoltre accresciuto il livello tecnico, con i piloti campani a vincere quasi tutto. E’ cambiato anche l’approccio dei moto club alle manifestazioni, i quali hanno preferito strutturarsi in team, come l’Off Road di Oliveto Citra (Sa). Attorno a quest’ultimo, poi , si sono aggregate giovani promettenti leve. Le modifiche apportate al regolamento, come la suddivisione tra Agonisti e Territoriali, hanno permesso l’emersione di quei rider che con le vecchie regole sarebbero rimasti in ombra. La classe Agonisti A 1 ha registrato l’affermazione di Amedeo Piscitiello, con il neo vice campione italiano Tommaso Consales a primeggiare nella A 2, e Nino Piscitiello ad aggiudicarsi la A 3. Nella Territoriali T 1 Vincenzo Rio è il vincitore, mentre la T 2 e la T 3 sono state vinte rispettivamente da Nevio Coglianese e Franco Cesaro. Ricordiamo che i vincitori della Territoriali guadagnano di diritto il passaggio nella categoria Agonisti. La stagione agonistica nel meridione però è ancora lontana dal concludersi, perché ad attendere i piloti della regolarità c’è l’importante appuntamento del Trofeo delle Regioni. Per l’impegno profuso nell’attivarsi nella promozione dell’Enduro in Campania un plauso va ad Antonio Di Guida, la cui professionalità e passione sono divenute il punto di riferimento per tutti i moto club organizzatori.  

Commenta Stampa
di Alfredo di Costanzo
Riproduzione riservata ©