Sport / Motogp

Commenta Stampa

Secondo Lorenzo, Terzo Rossi in rimonta partito male

Motogp: Kasey stoner re d'Australia


Motogp: Kasey stoner re d'Australia
17/10/2010, 09:10

Vince Stoner dominatore assoluto della gara, Secondo Lorenzo, Terzo Rossi impegnato nelle sue più classiche rimonte. A parte la rimonta di Valentino Rossi, c'è da dire che non è stata una gara entusiasmante. Chi si aspettava duelli all’ultima curva o sportellata tra il Dottore e il neo campione del mondo rimane deluso. Lorenzo parte bene e nel giro di tre tornate, e conquista il secondo posto senza problema. Valentino Rossi parte male ma dal nono posto guadagna posizioni, prende il ritmo e in poco tempo entra nel gruppo dei quattro in lotta per il gradino più basso del podio. Simoncelli, Spies, Hayden e il Dottore girano in gruppo per più di cinque giri. Rossi e Hayden staccano gli altri due colleghi e la battaglia è tutta per loro. Vale conquista di gran classe il terzo posto ma Hayden non molla e a tre giri dal termine riesce a passare. I due piloti sono gli unici a regalare emozioni in una mattina abbastanza noiosa. Per il Dottore un paio di giri per prendere le misure e all’ultima tornata arriva l’attacco decisivo di Valentino. Terzo posto per il pilota Yamaha e lotta per il secondo posto iridato ancora aperta a due tappe dalla fine della stagione.

Gara avvincente in Moto2 dove vince De Angelis, l'altro italiano, Iannone, è terzo - Alex De Angelis davanti al britannico Scott Redding e all'italiano Andrea Iannone. Per il pilota di San Marino si tratta della seconda vittoria in carriera dopo quella conquistata a Valencia nel 2006 in 250. I tre piloti in testa prendono subito il volo distanziando il resto del gruppo. Simon termina quarto a oltre 10” da Iannone. Fatica il neo campione Toni Elias che termina al settimo posto a quasi mezzo minuto di distanza dal vincitore De Angelis.

Altra storia nella gara delle 125, dove Marc Márquez è a un passo dal titolo – Lo spagnolo è ormai campione della 125. Nuovo “Triplete” iberico in terra australiana con il pilota Red Bull che stravince in solitaria lasciandosi alle spalle il connazionale Pol Espargaró e Nico Terol. Vittoria importante per il giovane catalano che potrebbe laurearsi campione già nel prossimo Gran Premio in Portogallo. Non c’è storia a Phillip Island: Marquez scatta davanti a tutti e resiste in testa fino alla fine allungando già dal terzo giro sui diretti inseguitori. Nono trionfo in stagione per Marquez e per il mondiale è solo questione di matematica e conti da fare in terra lusitana.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©