Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA TATTICA

Napoli - Genoa, la partita alla lavagna


Napoli - Genoa, la partita alla lavagna
30/04/2011, 12:04

Dopo due sconfitte consecutive, il Napoli affronta il Genoa per riprendere la corsa Champions. I liguri, privi di stimoli particolari, verranno al San Paolo, dove sono ancora imbattuti da quando le due squadre sono tornate nella massima serie, senza Palacio, Danielli e Milanetto squalificati e Veloso e Rossi infortunati.
Ballardini metterà i suoi in campo con un 4-4-2 molto coperto, con la coppia d'attacco Floro Flores - Paloschi, anche se non è da escludere la possibilità di vedere Boselli vicino all'ex azzurro. Il napoletano, che molto probabilemente verrà preso in consegna da capitan Cannavaro, ama spaziare molto su tutto il fronte d'attacco per non dare punti di riferimento agli avversari e aprire spazi per i suoi compagni.
Quella con il Genoa sarà una partita che si giocerà soprattutto sulle fasce
. Il binario più pericoloso, per quanto riguarda i liguri, sarà soprattutto il sinistro con Antonelli e Criscito che daranno filo da torcere ad Hamsik e Zuniga che dovrebbe giocare al posto di Maggio. Dall'altra parte invece, Dossena - Lavezzi dovranno vedersela con Mesto e Kucka, coppia meno affiatata e meno abile nella fase disensiva.
Impossessarsi delle corsie e tenere il ritmo alto consentiranno al Napoli di fare sua la partita
vista anche la mancanza di motivazioni dei rossoblù che in testa hanno solo il derby con la Samp della prossima settimana.
Il ritorno del Pocho darà maggiore fantasia ad un attacco che contro il Palermo è stato troppo lento e prevedibile. I due centrali difensivi del Grifone, Kaladze e Moretti, sono molto più lenti e tecnicamente inferiori rispetto agli avanti azzurri che dovrebbero riuscire, con le loro giocate in velocità, a mettere in grande difficoltà la linea difensiva dei rossoblù.

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©