Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA TATTICA

Napoli - Parma, la partita alla lavagna


Napoli - Parma, la partita alla lavagna
15/10/2011, 09:10

La prima partita dopo una pausa è sempre un'incognita ma gli azzurri e Mazzarri sanno che un risultato positivo contro il Parma darebbe una grande spinta a tutto l'ambiente e non solo, in vista della sfida di Champions League contro i tedeschi del Bayern Monaco.
La squadra di Colomba, trascinata da un Giovinco in grandissima forma, vorrà di certo continuare a far bene dopo la vittoria contro il Genoa prima della sosta. L'ex allenatore azzurro metterà i suoi in campo con un 4-4-2 che in fase difensiva si trasforma in un 4-4-1-1, mentre in quella offensiva in un 4-2-4  grazie alla spinta di Modesto (oppure Valiani) e Biabiany sulle corsie esterne spesso accompagnati anche dai terzini Gobbi e Zaccardo. Interessante sarà quindi il duello sulle fasce con Maggio e Dossena che ancora una volta potrebbero risultare decisivi nel fare il doppio lavoro di attacco e copertura. In avanti bisognerà prestare attenzione al duo Giovinco - Floccari con il primo, con il morale alle stelle dopo la convocazione in nazionale, che potrebbere mettere in grandissima difficoltà la difesa azzurra con la sua velocità e la sua fantasia e con l'ex laziale abilissimo nel muoversi su tutto il fronte d'attacco favorendo così gli inserimenti dei compagni. Fondamentale sarà l'apporto di Gargano (oppure Dzemaili) che con la sua velocità dovrà aiutare la difesa azzurra a bloccare le ripartenze avversarie. Occhio sui calci piazzati ai due centrali difensivi ducali, l'argentino Paletta ed Alessandro Lucarelli.
Rinuncia al turn over (pre - tattica?) Mazzarri e mette in campo il Napoli migliore con il tridente Cavani - Lavezzi - Hamsik che cercherà di far breccia nel muro parmense. Probabile infatti che la squadra di Colomba si chiuda nella sua metà campo pronta poi a ripartire. Spesso gli uomini di Mazzarri hanno dimostrato di trovare difficoltà nel fare la partita contro avversari che non fanno altro che difendersi. Allargare il gioco sui due esterni sarà quindi fondamentale per sorprendere la difesa avversaria, così come saranno fondamentali gli inserimenti di Hamsik e le invenzioni del Pocho Lavezzi. Convocato per la prima volta in questa stagione Cristiano Lucarelli, un suo inserimento negli ultimi minuti nel caso non si riuscisse a sbloccare la partita potrebbe risultare vincente.

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©