Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Azzurri con una nuova super-rimonta

Napoli, è tornato Quagliarella


Napoli, è tornato Quagliarella
07/12/2009, 10:12

NAPOLI - Una rimonta d’altri tempi, quelli di Torino, quelli con il Milan. Anche se questa volta di fronte c’è il Bari. Non importa il nome dell’avversario, importa fino a dove si spinge il Napoli, fino a quando lotta. E’ tornata la zona Mazzarri, è tornato Quagliarella.
Un pomeriggio magico per il campano che ha siglato una doppietta liberandosi dalle catene che lo legavano al passato e a quelle reti che non arrivavano. Prima segna il pari dell’1-1 grazie all’assist di Gargano, poi il gol vittoria, quello del 3-2, quello che lo fa esultare braccia la cielo sotto la curva felice. Ne sono serviti due di gol per farlo esplodere, al primo infatti è rimasto concentrato, senza quasi esultare. Un pomeriggio unico con doppia rete e un assist che lo rilanciano di diritto verso la Nazionale e con lui Maggio. Il numero undici azzurro sale padrone sulla fascia destra e sigla il 2-2. Un Napoli che fa fatica a trovare gli spazi contro un Bari chiuso che non vuole perdere, anzi, cerca la vittoria e si fa raggiungere. Ventura non è convinto dell’espulsione di Parisi, che lascia i pugliesi in 10 (finiranno in 9) ma può dire un bravo ai suoi ragazzi. Napoli, però, ha la meglio. E ora è a ridosso della Champions.
Quagliarella è stato il protagonista assoluto di questa scalata, nle bene e nel mane era sempre in prima pagina e i due gol di ieri lo hanno sbloccato. La cabale pronostica una raffica di reti da ora in poi, con i goleador spesso è cosi. E' riuscito a perforare proprio la difesa più resistente del campionato, quella che aveva tenuto botta contro Inter e Milan, quella sorta di muro difficile da superare.
La corsa sotto la curva, le ginocchia a terra, senza maglia e con un volto chiaramente felice: sono i tratti somatici di un campione ritrovato e pronto a tornare grande.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©