Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

GOKHAN INLER

Napoli, arriva il turco-napoletano!


Napoli, arriva il turco-napoletano!
25/05/2011, 10:05

E' un mercato diametralmente diverso da quello dello scorso anno. Lo si è capito dall'andamento della stagione. L'attesa della scorsa estate non ha giovato nessun club, e spesso si è finiti per accozzare la rosa alla bell'è meglio pur di fare cassa e tenere i bilanci. Quest'anno non è così, e nessuno vuole aspettare l'occasione. Tutti hanno bisogno di investire, e farlo bene. Per questo, gli affari vanno colti al volo fin dai primi giorni. Aurelio, vecchia volpe, lo sa ed ha stretto i tempi. Acquistare subito, per non trovarsi scoperti tra un mese e rischiare di investire cifre esose per giocatori di livello non eccelso. Perchè, coi tempi che corrono, già tra un mese i pezzi pregiati potrebbero avere addosso la maglia di un nuovo club.

POCO MA BUONO - Se Juventus, Roma ed altre big hanno bisogno di grosse rivoluzioni, al Napoli serve fare colpi mirati. Quattro secondo De Laurentiis. Pochi, ma buoni. Nessuna follia, ma l'intenzione di rafforzare la rosa per competere a testa alta in Champions League e fare un nuovo grande campionato di Serie A. Alla fine, tra addii e svincoli, arriverà probabilmente anche qualche giocatore in più. In totale dovrebbero essere 6-7 i volti nuovi per la prossima stagione. Oltre Fernandez in difesa, arriveranno tre centrocampisti, un esterno e due attaccanti. Ma solo quattro di questi saranno colpi  ad effetto.

IL TURCO NAPOLETANO - Il primo dei colpi è quasi ufficiale. Corteggiato per più di un anno, Gokhan Inler alla fine ha ceduto al fascino della maglia azzurra. E più di lui, a cedere è stato il presidente dell'Udinese, Pozzo, pressato da De Laurentiis negli ultimi mesi. Grande potenza fisica, duttilità e personalità in mezzo al campo, Inler si è consacrato come uno dei mediani più forti della Serie A. 27 anni il prossimo 27 giugno, a circa un mese dal suo compleanno sta per rendere ufficiale il suo passaggio all'ombra del Vesuvio. Nazionalità turca, ma di passaporto e "piedi" svizzeri (è nato a Olten). Il turco-napoletano arriva dal Canton Ticino per regolare la mediana partenopea.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©