Sport / Basket

Commenta Stampa

Napoli Basket, il commento di Maurizio Balbi


Napoli Basket, il commento di Maurizio Balbi
20/12/2012, 17:25

Maurizio Balbi: "Ho appreso con profondo rammarico , la decisione del Tnas, di rigettare il ricorso che avrebbe consentito al Nuovo Napoli Basket di essere riammesso legittimamente al campionato di LegaDue. Negare questa opportunità è stato un duro colpo da assorbire per chi ha voluto fortemente credere nella concreta ipotesi di regalare un futuro alla squadra, alla società, ed alla infinita passione dei tifosi napoletani per questo meraviglioso sport. Con un colpo di spugna sono state cancellate in un attimo tutte le speranze che, non nascondo, riponevo nel buon esito della vicenda. Non basterebbe spazio a sufficienza per ringraziare tutti coloro che in questa infinita attesa ci sono stati vicini. A partire dai giocatori, e dal coach Cavina che, credendo nel nuovo progetto, hanno rinunciato ad accettare qualsiasi altra proposta professionale nella speranza di poter proseguire la loro avventura a Napoli. Allo staff dirigenziale, che senza soste, con grande dedizione e professionalità, ha seguito tutti i momenti di questa interminabile vicenda. Al Comune di Napoli che si è sempre dimostrato fiducioso sulla bontà del progetto, ed all’ing. Dario Boldoni che mi ha affiancato sin dall’inizio in questa meravigliosa ed affascinante avventura. Ma soprattutto dico grazie ai tifosi del basket di Napoli, che hanno dato non solo ancora incredibile dimostrazione di attaccamento alla pallacanestro, ma hanno manifestato immediatamente piena ed assoluta credibilità e speranza nell’ennesimo rilancio nella nostra città di questo sport, nonostante le molteplici delusioni patite negli ultimi anni. L’unica certezza in questo particolare momento, è quella che non getterò al vento tutto il lavoro sin qui profuso. Da domani lavorerò con il mio staff per farci trovare preparati ad ogni possibile strada che riporti la pallacanestro a Napoli, basandoci su di un progetto serio, frutto della coesione della sana imprenditoria della nostra città, con la certezza che il mondo della palla a spicchi non possa rinunciare cosi facilmente ad una piazza importante come Napoli.". 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©