Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

A fine stagione il matador saluta Napoli?

Napoli, bye bye Cavani: è già del Manchester City?


Napoli, bye bye Cavani: è già del Manchester City?
05/11/2012, 10:24

Non sono bastati l’errore di Aronica e l’espulsione del “chiagnazzaro” Mazzarri a rovinare la domenica calcistica dei milioni di tifosi napoletani sparsi nel mondo, visto che quello che più inquieta è il “domani senza certezza” per il team azzurro. De Laurentiis è andato fuori Napoli, ma non è certamente dispiaciuto da queste due settimane di business in America visto che il Napoli l’anno prossimo quasi sicuramente incasserà i 60 milioni di Edinson Cavani. Avete letto bene, il matador nelle ultime giornate, trascorse tra un ipotetico infortunio, una comparsa da Maria de Filippi ed un recupero strabiliante con goal, avrebbe già firmato il contratto del secolo con il Manchester City. Non si sa ancora se Edinson sarà operativo fino a giugno o ci lascerà ad inizio anno, ma se questa notizia dovesse risultare vera un dato è chiaro:il Napoli non ha intenzione di costruire una squadra per il futuro dismettendo tutto quello che di buono e soprattutto di valore abbiamo impreziosito fino ad oggi. Lavezzi, Quagliarella, Gargano, Denis ed ora uno dei giocatori più forti del mondo hanno preso la via del successo, alcuni a torto altri a ragione, presso altri lidi dove c’è la volontà di puntare seriamente allo scudetto o alla conquista di una coppa che conta. I fischi del San paolo di ieri non erano certo per Cavani che è scappato negli spogliatoi ben conscio che la situazione non è delle migliori e che gli insulti del tifo erano indirizzati verso l’allenatore “chiagnazzaro” che si è fatto espellere per l’ennesima volta, nei confronti di Aronica che ha fatto un errore grossolano da sollevare l’attenzione della Procura della Repubblica e forse anche verso il presidente de Laurentiis colpevole di trattare Napoli ed i suoi tifosi come merce da vendere e svendere in tutto il mondo per salvare l’azienda di famiglia in crisi da molto tempo per via di un settore martoriato dalla crisi e dalla pirateria audiovisiva. Non osiamo immaginare come sarebbeil Napoli senza Cavani, ma soprattutto non vogliamo immaginare il futuro della nostra squadra senza una formazione all’altezza delle grandi attese fissate ad inizio mandato dell’imprenditore Aurelio De Laurentiis. Bambini, adulti e supporters della squadra azzurra affrettatevi ad acquistare gli ultimi gadget del Matador: la loro produzione non basterà a soddisfare le esigenze di tutti noi tifosi ed appassionati del fuoriclasse uruguagio.

Commenta Stampa
di Livio Varriale
Riproduzione riservata ©