Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Il giornalista Francesco De Luca a Settimana Azzurra

"Napoli, Champions? perchè no"


.

'Napoli, Champions? perchè no'
05/02/2010, 19:02

NAPOLI - “Sarà una gara dura e tosta quella con l’Udinese – sottolinea il giornalista del Mattino Francesco De Luca nel corso di Settimana Azzurra (in onda questa sera ore 21.25) – I friulani hanno bisogno di punti e si deve fare attenzione ad alcuni elementi di prestigio come D’Agostino, Floro Flores e Di Natale”.
Quella di domenica sarà una partita dalle forti emozioni anche perché si troveranno di fronte tanti napoletani, Quagliarella tornerà ad Udine e ritroverà a suoi ex compagni: “Sarà un’emozione per loro, ma non concordo sul fatto di non esultare in caso di gol. Quagliarella lo scorso anno siglò quella rete spettacolare al San Paolo e gioì anche se aveva segnato contro la squadra per la quale tifa da sempre. Lui è un professionista e non serve questo per il rispetto alla vecchia società nella quale si è giocato”.
Tornando all’Udinese e alla sua complicata situazione in classifica “la rosa di De Biasi ha il capocannoniere del campionato, ora non si sta esprimendo bene ma si vogliono rifare. Il Napoli, però, vuole tenersi stretto il quarto posto e quella postazione da Champions”.
A questo punto della stagione il Napoli non si può più nascondere, si può raggiungere il quarto posto?: “Vista la classifica e ciò che ha mostrato la squadra fino ad ora perché no. Certo piedi ben saldi a terra, ma credo che la squadra possa ambire a restare in questa posizione di classifica, dando per scontato che i primi due posti siano assegnati. L’Udinese arriverà stanca a causa delle fatiche di Coppa Italia con la Roma e la squadra di Mazzarri vuole la terza vittoria consecutiva in trasferta”.
A proposito di record, si punta quello assoluto di Bigon con 16 risultati utili consecutivi: “Credo che queste siano statistiche divertenti per giornalisti e tifosi, ma i giocatori ci pensano poco. Possono diventare deleterie al contrario. Credo, infatti, che il Napoli non abbia più vinto in trasferta lo scorso anno anche perché era praticamente diventata un’ossessione”.
Formazione con qualche sorpresa?: “Non credo ci siano dubbi, a centrocampo Pazienza e non Cigarini perché se lo è meritato, è uno dei rinati con Mazzarri e si è guadagnato quel posto. A sinistra ci sarà l’esordio dal primo minuto di Dossena. Per lui è importante anche in vista della Nazionale”.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©