Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Il Napoli rimonta sempre nel finale, che carattere

Napoli, chiamatela pure "Zona Mazzarri"


Napoli, chiamatela pure 'Zona Mazzarri'
02/11/2009, 10:11

NAPOLI - Chiamatela pure zona Mazzarri. Quella fase finale di partita che stravolge il risultato e nella quale il Napoli raggiunge grandi traguardi.
Il Napoli festeggia ancora la vittoria sulla Juventus. Quel 2-3 in rimonta ha galvanizzato tutto l’ambiente pronto a volare verso l’Europa. Ora viene il difficile, ha dichiarato il tecnico, ma per ora è solo il tempo di sorridere.
Da quando è arrivato, l’allenatore ha predicato sempre umiltà e lavoro, chiedendo ai suoi di lottare fino all’ultimo secondo, fino all’ultimo respiro. La squadra ha recepito al massimo il consiglio del suo tecnico e lo ha seguito alla perfezione. Dal Bologna, alla Fiorentina, passando per il Milan fino ad arrivare alla magica notte dell’Olimpico di Torino, i campani hanno agguantato risultati importantissimi nel finale e tre volte su quattro in rimonta.
Sabato pomeriggio c’è stata l’apoteosi azzurra. In trasferta con la Juve è giunta una vittoria che mancava da 21 anni. Sotto di due reti, Trezeguet prima e Giovinco poi su un errore grave di Contini in difesa, il Napoli ha continuato a giocare, mostrando ottime doti e non solo carattere.
I partenopei non hanno subito psicologicamente il colpo ed hanno fatto molto di più che raggiungere il pari come mercoledì con il Milan al San Paolo. La Juventus ci ha messo del suo, è calata ed è entrata nel panico quando Mazzarri ha inserito Datolo che ha consegnato ad Hamsik la palla del 2-1. I bianconeri non hanno saputo chiudere la gara, anzi, il Napoli li ha sormontati. L’impatto di Datolo sulla gara si è rivelato fondamentale e dopo poco è andato a segnare il 2-2. Da lì l’apoteosi con la doppietta di Hamsik che ha regalato agli azzurri tre unti in trasferta che valgono triplo.
Ora è tempo di festeggiare, da domani si pensa al Catania.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©