Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

...PRENDI LAMELA!

Napoli, cogli i frutti della Champions...


Napoli, cogli i frutti della Champions...
30/05/2011, 02:05

Si prenda un ragazzo, magari nato il 4 marzo 1992, gli si dia, sin dalla nascita, un talento cristallino ed una genialità fuori dal comune. Lo si metta in mezzo ad un campo e gli si dia libero sfogo. Se ne apprezzi il mancino fatato e le qualità di palleggio e nel dribbling.
Poi, lo si prenda e gli si insegni come usare il proprio corpo per difendere il pallone e la propria testa per scegliere come e quando agire. Infine, si resti ammirati: il gioiello, seppur grezzo, è già pronto a brillare di luce propria.
Erik Lamela, 19enne trequartista del River Plate, è il sogno del Napoli del futuro. Le indiscrezioni, susseguitisi con impressionante regolarità negli ultimi mesi, hanno trovato conferme in questi ultimissimi giorni.
Gli azzurri seguono da tempo uno dei giocatori di maggior prospettiva del panorama mondiale. Uno di quelli che, in realtà, interessa a tutti o quasi. Basti pensare che addirittura il Barcellona ne fu impressionato, tanto da farlo seguire da alcuni osservatori quando l’argentino aveva appena 10 anni.
Le conferme, dopo che se n’era parlato sulla stampa nazionale italiana, arrivano anche dall’Argentina, dove il quotidiano sportivo “Olé” scrive di un forte interessamento del Napoli per il talentuosissimo fantasista. Anche l’agente del calciatore, a dir la verità, aveva ammesso la possibilità di una trattativa tra il River ed il club partenopeo.
Un affare sicuramente complicato, data la concorrenza che De Laurentiis e Bigon si trovano a dover fronteggiare. Lamela, però, è ancora molto giovane e rientrerebbe nei parametri imposti al Napoli dal fair play finanziario. Un tentativo concreto, vista la qualità del calciatore, verrà certamente fatto. Il Presidente, inoltre, ha sempre dichiarato: “Messi, purtroppo, non possiamo prenderlo, ma possiamo cercare quello del futuro. Dobbiamo essere bravi ad individuare nei 18enni e nei 19enni attuali quelli che un giorno saranno dei fuoriclasse”. Un discorso, questo, che collima perfettamente con l’ingaggio eventuale del giocatore del River.
L’argentino, oltre ad avere tutte le qualità tecniche adatte ad infiammare il San Paolo, ha dalla sua anche una discreta fisicità, una discriminante non da poco, che posiziona Lamela sul gradino più alto dei “ragazzi prodigio” che ci sono in giro per il mondo.
Ad alcuni ricorda Kakà, ad altri Pastore. Quel che è certo è che diverrà una stella del panorama calcistico mondiale. De Laurentiis e Bigon, come molti altri, l’hanno intuito e, probabilmente, faranno di tutto per convincere il giovane campione a trasferirsi a Napoli.
Per farlo servirebbero circa 18 milioni di euro, una cifra considerevole ma non folle, soprattutto in considerazione dell’età, del valore di Lamela e degli introiti che realizzerà il club partenopeo nella prossima stagione. Sarebbe un investimento, inoltre, perché la valutazione andrebbe quasi certamente ad aumentare nel corso dei prossimi anni. Il ragazzo potrebbe essere la pedina giusta per far rifiatare ogni tanto Lavezzi ed Hamsik e, magari un giorno, sostituire uno dei due nel caso in cui ci fosse una cessione dolorosa.
Sarebbe, in pratica, un modo perfetto per cogliere i “frutti” della qualificazione alla prossima Champions League: non a caso, si chiama Lamela…

Commenta Stampa
di Pietroalessio di Majo
Riproduzione riservata ©