Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Napoli, contro la Lazio due dubbi: Gargano e Zuniga


Napoli, contro la Lazio due dubbi: Gargano e Zuniga
19/11/2009, 13:11

NAPOLI - Walter Mazzarri studia la miglior formazione da schierare contro la Lazio. Ultimi giorni a disposizione del tecnico per sciogliere i dubbi e preparare la squadra.
Domenica arriva al San Paolo una formazione agguerrita e bisognosa di punti. Dall’altra parte un Napoli più che convinto di poter rincorrere l’Europa. Il tecnico studia la gara e con la seduta di questo pomeriggio potrà fare le definitive scelte. C'è ancora da verificare la condizione di Gargano, il giocatore non è sceso in campo nel doppio impegno dell’Uruguay con il Costa Rica. Il centrocampista, però, tornerà galvanizzato dal risultato ottenuto vista la qualificazione ai prossimi Mondiali. Questo il quesito di Mazzarri: usare o meno Gargano. Altro dubbio è quello della fascia sinistra. Vista la squalifica di Aronica, il mister dei partenopei ha fatto lavorare sodo Zuniga con il vice Frustalupi. L’obiettivo è fargli fare a destra ciò che è in grado di fare a sinistra. Secondo l’allenatore, infatti, gli esterni devono poter variare e per Zuniga sarà una prova importante. Mazzarri crede in lui e lo fanno anche grosse società come la Juve sempre pronte a chiederlo.
Per il resto dovrebbero esserci conferme rispetto alla sfida con il Catania. In porta ci sarà De Sanctis, di ritorno dagli impegni di nazionale anche se non è sceso in campo. Nella retroguardia azzurra ci saranno, Cannavaro, Contini e Campagnaro. A centrocampo Maggio e Gargano (se arriverà il si dallo staff medico), anche loro al rientro delgi impegni con le rispettive nazionali, e Cigarini che ha l'obiettivo di convincere definitivamente pubblico e tecnico. In avanti solito tridente oramai, con Hamsik e Lavezzi alle spalle di Quagliarella. I tre in attacco sono giocatori capaci di fare la differenza e sembrano aver bisogno di giocare a briglia sciolta, ma l'importanza degli equilibri è evidente (Mazzarri ne parla spesso) fa si che il mister lavori molto sui movimenti. Quello che per ora sembra non avere alcun problema, anzi è sempre più leader di questo Napoli è Hamsik. Con o senza il ciuffo, Marek segna e guida gli azzurri verso l'Europa. I suoi compagni lo ammirano e Lavezzi e Quagliarella sperano di poter contribuire anche con qualche rete in più ai successi partenopei.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©