Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

In Champions

Napoli contro squadre inglesi vuole rinnovare la tradizione

Vigilia infuocata del match tra Arsenal e Napoli

Napoli contro squadre inglesi vuole rinnovare la tradizione
30/09/2013, 11:50

Il Napoli di Benitez torna a lottare per un posto tra le grandi d’Europa. Dopo la vittoria casalinga per 2-1 contro il Borussia Dortmund, nel girone F ad attenderli c’è l’Arsenal del “santone” Arsene Wenger. Anche i Guenners hanno vinto la loro prima partita di Champions con il Marsiglia per 2-1 e in Premier League sembrano inarrestabili: sono primi in classifica dopo sei giornate con 5 vittorie e una sconfitta. Merito del loro allenatore che è riuscito a reinserirli nella lotta per il primo posto, che manca dal 2006, e per la Champions League. In estate si sono rafforzati con l’arrivo di Mesut Ozil, ex compagno di squadra di Higuain, Callejon e Albiol che ora si affronteranno per la prima volta da avversari. In una competizione internazionale è la prima volta che le due squadre si affrontano, se escludiamo l’Emirates Cup dove finì con un 2-2 abbastanza rocambolesco. Gli uomini di Benitez hanno tutte le carte in regola per battere gli avversari o almeno strappare un pareggio che fuori casa sarebbe preziosissimo. Gli azzurri hanno dalla loro la recente esperienza con le squadre inglesi: la qualificazione di due anni fa avvenne proprio a scapito del Manchester City e poi agli ottavi contro il Chelsea riuscirono anche a vincere per 3-1 salvo poi farsi rimontare nella partita di ritorno e perdere il passaggio ai quarti. Quell’anno il Chelsea vinse la Champions League. Ma il passato è passato, ora c’è una partita fondamentale da giocarsi senza paura, a viso aperto. Anche la squadra di Wenger ha le sue debolezze: al di là di Giroud, il loro centravanti, non c’è nessuno che possa davvero mettere in pericolo la porta azzurra e il rendimento di molti giocatori si è rivelato abbastanza discontinuo, tra l’altro l’Arsenal con le italiane in competizioni europee non ha una grande tradizione: ancora impressa nei ricordi dei tifosi c’è la sconfitta per 4-0 contro il Milan e contro l’Inter per 3-0 ma da quel momento la squadra londinese è rimasta imbattuta in casa contro squadre straniere per ben 9 anni. L’unico che è riuscito a espugnare l’Emirates Stadium è stato lo Shalke 04 per 0-2 l’anno scorso prorpio nella fase a girno della Champions League. Chissà che la storia non si ripeta come ci ha abituato a fare!

Commenta Stampa
di Luca G. Zanini
Riproduzione riservata ©