Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Gli azzurri ferisocno gli stewards

Napoli e Juve, lanci di bengala e offese tra i tifosi


Napoli e Juve, lanci di bengala e offese tra i tifosi
14/01/2010, 13:01

TORINO - Ieri la Coppa Italia ha sancito il passaggio della Juventus ai quarti. Saranno i bianconeri a sfidare l’Inter, ma c’è qualcosa di molto brutto accaduto tra i tifosi.
Alle 18.30 di ieri alcuni tifosi del Napoli erano già all'Olimpico di Torino, niente di particolare solo cori e bandiere, tutto cambia intorno alle 20:00 quando alcuni supporters partenopei, molti sopraggiunti a quelli che già erano presenti, iniziano un fitto lancio di bengala verso la curva Maratona, e gli juventini li rispediscono puntualmente al mittente.
I tifosi bianconeri presenti in Curva Scirea sono in sciopero e lasciano vuoto il secondo anello, sistemandosi tutti al primo, parte il lancio di petardi in campo, poi cori poco gentili nei confronti dei tifosi napoletani: "Benvenuti in Italia", "Ci vuole acqua e sapone", "Vesuvio lavali col fuoco", poi si passa a Balotelli e scatta l'avviso contro il razzismo, invitando tutti al fair play. Alla fine la stupidità ha la meglio sia tra tifosi azzurri che bianconeri. Colpiscono gli stewards con le pietre, probabili sanzioni visto che gli ispettori di Lega hanno segnato tutto.
Il bilancio è di cinque stewards feriti e una toilette devastata.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©