Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Napoli e Roma unite contro il Nord


Napoli e Roma unite contro il Nord
05/11/2011, 12:11

Una riunione un po' carbonara, che tale doveva restare. Oggi qualcuno storcerà il naso, qualcun altro inizierà a preoccuparsi. Ma tant'è, ieri mattina Roma e Napoli si sono incontrate, in gran segreto, gettando forse le basi di una nuova e futura alleanza del calcio italiano. L'incontro è avvenuto negli uffici romani della Filmauro, in pieno centro: da una parte Aurelio De Laurentiis, padrone di casa e presidente del Napoli, dall'altra Claudio Fenucci e Franco Baldini, amministratore delegato e direttore generale della Roma. Forse hanno partecipato anche rappresentanti di altre società (almeno un paio), sicuramente però non c'erano Milan, Inter e Juventus, assente pure la Lazio di Claudio Lotito. Comunque, Napoli e Roma erano le uniche big sedute al tavolo.

Cosa si sono detti? - Massimo riserbo sui contenuti dell'incontro, ma quel poco che è filtrato fa pensare che al centro della chiacchierata siano stati messi i diritti tv. "Abbiamo bacini d'utenza molto simili, normale confrontarsi", l'unico commento estorto ad uno dei partecipanti. Nella lunga battaglia che ha animato la Lega negli ultimi mesi — 15 piccole contro cinque grandi, un compromesso trovato faticosamente sul valore da attribuire all'auditel — Napoli e Roma sono sempre rimaste schierate con le big, pur con qualche distinguo. Numeri alla mano, il club giallorosso — che nel frattempo è passato dalla gestione Sensi alla nuova proprietà italoamericana — in particolare avrebbe avuto l'interesse a fare il salto della barricata, passando con le piccole. Ora che vanno discussi, e da zero, i diritti a partire dal 2012, nessuno stupore se la Roma pensasse ad un riposizionamento, cercando una piattaforma comune con il Napoli di De Laurentiis. Fonte: Gazzetta dello Sport

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©