Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE "IL MATTINO"

"Napoli, ecco il primo comandamento: cedere"


'Napoli, ecco il primo comandamento: cedere'
21/12/2011, 13:12

Primo comandamento del prossimo mercato azzurro napoletano: cedere, cedere e ancora cedere. Il direttore sportivo azzurro Bigon cercherà di farlo prima dell'avvio ufficiale del mercato ma non sarà semplice perché mai come in questa sessione, gli affari saranno pochi e a buon mercato. L'esborso del Napoli per Vargas (cifra record per un calciatore cileno) è un eccezione, ma il club azzurro ha il tesoretto della Champions da poter investire: la trattativa più complicata riguarda il giovane Fideleff che deve essere dato via - e alla svelta - per esuberi di extracomunitari tesserati. Qui entra in gioco Alejandro Mazzoni che potrebbe darlo in prestito in Argentina. Il Napoli proverà a cedere Mascara: la squadra in pole position resta il Bologna ma negli ultimi giorni pare che i rossoblù non abbiano più una gran fretta di conclude. E allora ecco spuntare la pista che porta al Novara, quella meno gradita all'ex capitano del Catania: difficile che possa accettare il passaggio alla corte di Tesser. Il difensore Salvatore Aronica, il cui contratto scade a giugno, potrebbe cambiare squadra a gennaio anche perché il Napoli potrebbe ora monetizzare qualcosa: corteggiatissimo da Pierpaolo Marino, dg dell'Atalanta che bene lo vede negli schemi di Colantuono. Operazione che, nel caso, si chiuderà negli ultimi giorni della sessione invernale. Difficile che vada via Donadel, a cui Mazzarri intende concedere altre chance: lo stesso ex viola ha più volte ribadito la volontà di voler rimanere. Nel caso, torna di moda il nome di Muntari. Lo stesso procuratore del nigeriano, il cui contratto con l'Inter è in scadenza, a spingerlo tra le braccia del Napoli: «A Sulley piacerebbe vestire la maglia di un club tornato alla ribalta nel calcio italiano - ha spiegato - ma prima ci sono delle questioni in sospeso con l'Inter». Resteranno dieci i sudamericani a disposizione di Mazzarri perché, per questioni di tesseramento, Fideleff verrà ceduto in prestito a un club argentino per liberare il posto al cileno Vargas. La pattuglia è nutrita. Sei argentini, al momento: Lavezzi, Campagnaro (candidato ad essere convocato per la Seleccion di Sabella), Fideleff, Santana, Fernandez e Chavez. Tre uruguaiani: Cavani, Gargano e Britos, che debutterà nel 2012 in maglia azzurra dopo l'infortunio subito il 22 agosto. Un colombiano, Zuniga, che gioca titolare nella sua nazionale. De Laurentiis predilige i sudamericani, perché secondo il presidente si ambientano facilmente a Napoli. Il primo tesserato della Napoli Soccer nel 2004 fu l'argentino Sosa.
FONTE: IL MATTINO

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©