Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Quanti dubbi in difesa. Lavezzi verso il recupero

Napoli, idee di formazione


Napoli, idee di formazione
03/12/2009, 11:12

NAPOLI - Walter Mazzarri è alle prese con le scelte di formazione in vista della sfida di domenica contro il Bari. Il tecnico degli azzurri cerca la miglior soluzione per ritrovare i tre punti. Contro il Parma si è visto un Napoli molto quadrato e capace di andare al gol nel primo tempo. A questo punto il dubbio è legato al recupero di Lavezzi.
Senza il numero 7 in campo, i campani hanno trovato un maggiore equilibrio, ma le sue cavalcate verso la porta avversaria non possono essere cancellate, anzi.
In questi giorni il giocatore ha lavorato sodo per recuperare. Tabella di marcia con differenziato e tocchi al pallone. Con lui anche il figlio Thomas, a dimostrazione di quanto serva ad un atleta (e al Pocho in particolare) il calore della famiglia. Il giocatore pare sulla via del recupero. Al di là di quanto visto in allenamento, però, c’è l’ipotesi di non voler rischiare un giocatore così importante per la squadra e la piazza. Questa potrebbe essere una motivazione per aspettare ed andarci con i piedi di piombo, anche se lui vuole esserci. La partitella del pomeriggio sarà determinante per capire come sta effettivamente Lavezzi e se sarà in grado di giocare domenica anche se saranno scelte dell’ultimo minuto e Mazzarri sfrutterà ogni singolo momento per capire cosa fare.
Se Lavezzi non dovesse essere della partita, spazio a Denis. Un altro argentino capace di infiammare la folla in queste ultime settimane. L’attaccante spera di potersi conquistare un posto, anche se è consapevole di quanto sia complicato trovare spazio tra i titolari.
L’idea del tridente, però, alletta il tecnico e chissà che non si veda in corso d’opera.
Qualche dubbio anche in difesa perché ci sono due squalifiche pesanti a mettere in difficoltà gli azzurri. Assenti, infatti, sia Contini che Rinaudo. I due saranno out per due giornate (Bari e Cagliari) e Mazzarri cerca la soluzione al problema. Idea Aronica a sinistra anche se l'allenatore preferirebbe utilizzarlo a centrocampo. Potrebbe esserci Grava con Cannavaro e Campagnaro (anche quest'ultimo in forse). Qualche dubbio scatta anche a centrocampo. E si, perché se Aronica dovesse scalare definitivamente tra i tre della retroguardia che si posizioneranno dinanzi a De Sanctis, resterebbe vuoto il posto dell’esterno di centrocampo. Ipotesi Datolo, anche se si pensa a Zuniga.
Per il resto tante conferme con Maggio, Gargano e Pazienza. In avanti, al di là del dubbio Lavezzi, ci saranno Hamsik e Quagliarella.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©