Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA MAZZARRI

"Napoli, lasciati trascinare dal San Paolo"


'Napoli, lasciati trascinare dal San Paolo'
20/02/2012, 12:02

Walter Mazzarri è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Chelsea, rispondendo alle domande dei giornalisti:
“Noi favoriti? Siamo felici di essere arrivati a giocarci due sfide di grande livello, contro un avversario di grande blasone e siamo orgogliosi di essere considerati favoriti, ma per continuare a sorprendere dobbiamo cercare di dare il meglio di noi stessi. Se faremo una gara importante e se gli episodi ci daranno ragione, possiamo farcela. Il pubblico può essere la nostra arma in più, spero che i ragazzi si lascino trascinare dal San Paolo”.
“Campagnaro? Verificheremo oggi, dopo l’ultimo test. Che giochi Hugo o Grava, entrambi danno grande garanzie, quindi non sono preoccupato”.
“Se mi auguro qualche assenza nel Chelsea? Spero che i loro migliori giocatori non siano in giornata, ma noi dovremo fare di tutto per arginarli, mantenendo al massimo l'attenzione”.
“Se oggi siamo più maturi di quando giocammo a Villarreal, quando scendemmo in campo contratti e impauriti? Non sempre i giocatori reagiscono allo stesso modo ai grandi appuntamenti, ma anche questo aspetto fa parte del nostro progetto di crescita, speriamo che domani la squadra si dimostri ancora più matura e cosciente dei propri mezzi”.
“Frustalupi? E’ una garanzia, sa cosa dire alla squadra e, da un punto di vista tattico, sa più cose di me, anche perché ha più tempo per studiare gli avversari”.
“Villas Boas? Lo stimo per quel che ha fatto come allenatore, non credo che il rendimento del Chelsea in campionato influirà su queste due partite contro di noi in Champions, due sfide a sé stanti. Pensate ai derby: in quelle occasioni il risultato sfugge ad ogni logica”.
“Sono fiducioso che i miei giocatori riescano a gestire la pressione nel modo giusto, trasformandola in motivazione per fare bene e partire subito col piglio giusto”.
“Se questa è la gara più importante della mia carriera? Per me, che sono partito da zero, si dice sempre così, ogni volta che arriva una sfida importante”…
“Saremo preparati ad affrontare il Chelsea a prescindere da come giocherà, ci faremo trovare pronti sia se giocheranno col 4-4-2 che col 4-3-3”.

"Diffrenze tra le due inglesi capitateci in Champions? Il Chelsea, così come il City, cerca di fare un calcio propositivo, quindi non c'è grande differenza".

"Se perdiamo una gara, è un tracollo... Se vinciamo, siamo dei fenomeni... io cerco di mantenere l'equilibrio ed isolare i miei ragazzi da tutto questo... Normale che ci sia attesa per questa sfida, ma per me la gestione della vigilia è uguale a tutte le altre volte, magari per i ragazzi, che sono giovani, può essere diverso"...

"Chi sceglierò a centrocampo, se opterò per una mediana più aggressiva o di qualità? Due tra Inler, Dzemail e Gargano giocheranno, uno andrà in panchina. Mi aspetto, però, la stessa aggressività da tutti, anche perché mi danno tutti e tre garanzie in questo senso".

Commenta Stampa
di Pietroalessio di Majo
Riproduzione riservata ©