Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

TERZO POSTO

Napoli, l'equazione è semplice: vincere e sperare


Napoli, l'equazione è semplice: vincere e sperare
13/05/2012, 12:05

Giocare sperando, vincere aspettando. L'equazione è semplice, ma la soluzione non è nota al Napoli che spera nel miracolo per laccesso in extremis ai preliminari di Champions. Un intervento divino?? che dovrebbe prendere forma in tre risultati: successo degli azzurri, Catania vittorioso sullUdinese e Lazio non oltre il pari con lInter. Solo così il Napoli chiuderebbe al 3° posto, aspettando la finale di coppa Italia di domenica. Mazzarri, però, non guarda oltre il match di stasera, il 50° ufficiale: «Dobbiamo vincere - dice - non sarà facile: il Siena ci ha creato difficoltà in campionato e coppa. La lotta sugli altri campi? Io sono fiducioso». Gargano ha avuto linfluenza, forse non giocherà: al suo posto Hamsik, con linserimento di Zuniga in attacco. Convocato anche Campagnaro, ma è improbabile che parta titolare: Fernandez è pronto. A sinistra ci sarà Dossena, in attacco Pandev alle spalle di Lavezzi (Cavani è squalificato). Sarà lultima gara del Pocho al San Paolo? Agli arabi e Moratti lardua sentenza.
QUI SIENA  Toscani in massa a Napoli: Sannino ha convocato l'intera rosa ad eccezione degli indisponibili Pesoli, Rossettini, Calaiò e Angelo. «Lobiettivo - ha detto il tecnico - è onorare il campionato contro una grande squadra, che si gioca ancora un posto in Champions. In estate non avremmo mai pensato di arrivare a Napoli già salvi da due giornate». Linchiesta sulle scommesse non ha influito: «I ragazzi - ha aggiunto Sannino - hanno sempre lavorato bene e hanno conquistato la salvezza. Il Siena ha dimostrato di meritare ampiamente di giocare il prossimo campionato di serie A». In porta esordirà Farelli. Disavventura per il tecnico bianconero: ieri si è fratturato tre costole in uno scontro di gioco durante una partitella di fine stagione.

FONTE: TUTTOSPORT

Commenta Stampa
di Luigi Russo Spena
Riproduzione riservata ©