Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Sfida con Fiorentina, Milan e Juve? "firmerei per 5 punti"

Napoli, Malfitano: dg? "Fassone nome più veritiero"


Napoli, Malfitano: dg? 'Fassone nome più veritiero'
21/10/2009, 16:10

Napoli- Il Napoli di Mazzarri ha avuto un buon inizio contro il Bologna e ora si prepara alla prima trasferta. Un test complicato che però potrebbe finalmente sciogliere diversi nodi come quello dei mancati rendimenti degli azzurri lontano dal San Paolo.  "Aspettiamo con fiducia il trittico di partite che attende il Napoli" ha dichiarato ai nostri microfoni Mimmo Malfitano della Gazzetta dello Sport.

Un buona Napoli quello visto contro il Bologna, Walter Mazzarri ha avuto i primi buoni frutti per quanto riguarda l'aspetto psicologico, dopo lo svantaggio il Napoli ha reagito e non è stato surclassato come avveniva prima: “Si in effetti è stata la prima volta dall'inizio di questo campionato che il Napoli è riuscito addirittura ad andare in svantaggio e a rimontare vincendo la partita. Un buon Napoli dal punto di vista pratico del risultato perchè poi sotto il profilo del gioco non si sono viste grandi cose, non era neanche lecito aspettarsele perchè dobbiamo dare modo e tempo a Mazzarri di conoscere questo organico che tutto sommato fino a sabato non aveva a disposizione per l'assenza del 7 nazionali. Aspettiamo con fiducia il trittico di partite cui è atteso il Napoli a partire da domenica con la Fiorentina, mercoledì il Milan e poi c'è la trasferta di Torino contro la Juve. Così, scherzando con i colleghi abbiamo fatto i pronostici ho detto firmerei per cinque punti: due pareggi e una vittoria".
Una particolarità contro il Bologna perchè abbiamo visto un Napoli ordinato nel primo tempo, però è andato in svantaggio, invece nel disordine del secondo ha rimontato: "In effetti c'è stata anche un pò di confusione, perchè l'allenatore nel corso del 90' per ben tre volte ha modificato tatticamente la squadra, quindi ci è voluto un attimo di tempo per i giocatori per capire cosa avrebbero dovuto fare. Lo stesso Mazzarri ha citato l'esempio di Pià che quando è entrato era un pò confuso perchè Hamsik si è spostato sull'esterno sinistro mentre lì doveva andarci Pià. Sono meccanismi che nel tempo andranno sicuramente a migliorare. L'importante è che questa squadra abbia la convinzione di essere competitiva e mostri quel carattere e quella determinazione che oramai sono anni che se ne parla ma che siamo qui ad aspettare”.
Che squadra ti aspetti a Firenze? :"Mi aspetto un Napoli con il 3-5-2 con Gargano staccato dinanzi alla difesa. Difesa che è in emergenza Campagnaro e Santacroce infortunati, Cannavaro squalificati, sicuramente dovrà ricorrere o a Grava o a Zuniga. Mazzarri per chiudere il terzetto difensivo con Rinaudo e Contini. Quello che mi preoccupa è proprio la fase difensiva, spesso e volentieri anche col Bologna quando ci sono state ripartenze spesso sono andati in crisi  Di Vaio ha avuto due grandi opportunità, le ha fallite per fortuna del Napoli. Poi bisogna dare una regolatina anche all'attacco dove Quagliarella ho l'impressione che soffra più del dovuto il fatto di non avere un compagno vicino negli ultimi 20 metri. Lavezzi va su e giù nel campo e quindi è come se lo lasciasse un pò solo in questa parte del campo e ho l'impressione anche che Quagliarella dove non ha l'opportunità di tirare dalla distanza, che è una delle sue caratteristiche, va in difficoltà quando non ha un compagno con cui scambiare, fare un uno-due per arrivare alla conclusione. Ho l'impressione che Mazzarri abbia già capito e ha già trovato soluzioni.

Ipotesi tridente?: "Si potrebbe essere una formula, o Hamsik dietro ai due attaccanti anche se quest'ultima formula l'hanno provata sia Reja che Donadoni e i risultati non sono stati entusiasmanti. Quindi è un formula che il mi sento di bocciare. Ma soprattutto non credo sia praticabile a Firenze. la Fiorentina è una squadra che dal centrocampo in su ha grandi qualità. Montolivo, Zanetti poi Jovetic-Gilardino e Mutu da brividi. Lì ci vorrà un Napoli più accorto e si favorirà più la fase difensiva che offensiva anche se Mazzarri dice di volere un Napoli più offensivo. Poi vorrei chiudere l'analisi difensiva con Cigarini che rischia di restare fuori dai giochi tattici. per come ha parlato Mazzarri di velocità sul metodista..

A quando l’ufficialità del dg e chi sarà? "Marco Fassone il nome più vicini al vero. Ha un contratto con la Juventus, si tratta del direttore commerciale della Juve. ha esperienze anche con altri rami industriali. Dovrà risolvere il contratto con la Juve e poi sarà libero. Io però non vado dietro a questo. Interessa più la aprte tecnica. Il Napoli ha un presidente un ds e un allenatore in grado di capire di cosa ha bisogno questo Napoli, quali le carenze strutturali e quali i giocatori che possono continuare il progetto o destinati altrove".

 

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©