Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Niente ossessione dle gol, ma si lavora sui movimenti

Napoli, Mazzarri si concentra sugli attaccanti


Napoli, Mazzarri si concentra sugli attaccanti
25/02/2010, 10:02

NAPOLI - Il Napoli prepara la sfida di domenica al San Paolo con la Roma. Un partita che promette spettacolo e che potrebbe rilanciare gli azzurri verso l’Europa. I giallorossi arriveranno un pò stanchi dalle fatiche di Coppe, ma i campani devono tenere alta la concentrazione perché la formazione guidata da Ranieri ha lo scudetto da inseguire. La classifica si sta accorciando, ieri il Milan si è posizionato a sole quattro lunghezze dalla capolista e la rosa romana non vuole perdere terreno.
Napoli, quindi, con gli occhi ben aperti perchè dopo il pari con il Siena c’è bisogno di una vittoria. Mazzarri sta lavorando molto con gli attaccanti, non vuole che il problema del gol diventi un’ossessione, non vuole che si tenti il tiro da qualsiasi posizione o angolazione, ma solo tanto lavoro e creazione di gioco e la rete arriverà.
Allenamenti mirati con le punte, si lavora sui movimenti, sulla postura per coordinarsi e adotta una linea soft con gli attaccanti. La scelta è chiara: non aggiungere nuove pressioni alle menti già in panne dei giocatori.
Mazzarri applaude Quagliarella, parla molto con Denis e non vede l’ora di ritrovare il Pocho. Il clima è disteso, ma la concentrazione è altissima perché Napoli nell’Europa ci crede, perché il prossimo anno i protagonisti sperano di varcare palcoscenici da prima serata, perché il progetto c’è e bisogna realizzarlo. Intanto continuano le voci di mercato sugli attaccanti. De Laurentiis si guarda intorno per portare in riva al Golfo un uomo da 20 gol a stagione. Questo non mette in discussione l’operato o le qualità degli attaccanti già presenti, ma evidenzia la necessità di aggiungere alla rosa un goleador di razza, uno dall’innato fiuto del gol.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©