Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE IL CORRIERE

"Napoli, quanti viaggi per seguire Insigne"!


'Napoli, quanti viaggi per seguire Insigne'!
02/12/2011, 12:12

Il piccolo diavolo è un genietto da tenere d'occhio un sabato sì e l'altro pure, e non c'è verso di staccare lo sguardo da Pescara e dintorni per capire come cresce quel genietto di casa-Napoli. Si scrive Insigne e però si rilegge a tutto campo, in casa e fuori, all'Adriatico oppure ovunque si esibisca il funambolo di Zeman, l'esecutore perfetto di tagli, diagonali e diavolerie varie imparate tra Foggia e Pescara e comunque da quel maestro adorabile che del bay-gol ha fatto un personaggio. Il Napoli che verrà è (chiaramente) un'incognita, ma la certezza è nelle missioni sistematiche per rivedere Insigne, diciannove reti nella stagione passata, sette in quella in corso, e un campionario che si arrichisce di partita in partita, un'esperienza che va ingrossandosi d'incanto, mettendo nel proprio curriculum non solo minutaggio ma anche legnate degli avversari, abitudine allo stress da prestazione. Insigne è il fiorellino germogliato nel giardino di casa e però anche l'altra faccia d'un progetto che prevede interventi mirati sulla meglio gioventù d'un calcio da vivere in maniera alternativa: il prestito al Pescara, innanzitutto perché guidato da Zeman, rientra nella filosofia stabilita nel passato e i progressi conquistati con il boemo hanno sostenuto la scelta della prima ora. Giugno 2012 è lontanissimo ma il Napoli vuole arrivarci preparato e nelle ultime settimane ha provveduto a raccogliere ulteriori nozioni sull'esterno, un Lavezzi in miniatura che solletica la fantasia e che induce a starsene attenti, senza perdersi neppure i dettagli: Bigon è andato a seguirlo di persona nel match con il Padova; poi, una «spia» per il felice assalto al Gubbio ed un'altra anche a Vicenza, domenica pomeriggio, per notare l'atteggiamento in versione esterna. Promozione raggiunta, ma i test continuano.
FONTE: CORRIERE DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©