Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE LA GAZZETTA

Napoli, rivoluzione mediana. Gargano e Yebda via?


Napoli, rivoluzione mediana. Gargano e Yebda via?
19/06/2011, 10:06

Tutto è pronto per dare il via alla rivoluzione. Il centrocampo del Napoli, a partire da domani, subirà una serie di sconvolgimenti, alcuni dei quali per certi versi sorprendenti. Non è un caso, infatti, che il d.s. Bigon abbia intavolato molteplici trattative per la mediana. Dei quattro giocatori che componevano il reparto in questione nell’ultima stagione, potrebbe infatti non rimanerne nemmeno uno.

Tempo di saluti Michele Pazienza è già andato via. Il Napoli non gli ha rinnovato il contratto e lui si è accasato alla Juventus. Manuele Blasi, che è stato relegato ai margini della squadra da Walter Mazzarri è, tuttora, in cerca di una sistemazione (a gennaio c’era stato un interessamento dei francesi del Monaco). Le novità, però, riguardano Walter Gargano e Hassan Yebda, che sembravano pedine inamovibili. Adesso, entrambi potrebbero cambiare aria. Il «Mota» non è ufficialmente sul mercato, ma la società ha fatto capire di essere disposta ad ascoltare eventuali offerte. Il club azzurro valuta l’uruguaiano tra gli otto e i dieci milioni di euro. Villarreal e, in tempi più recenti, Borussia Dortmund hanno chiesto informazioni, anche se il giocatore ha fatto sapere di voler restare a Napoli. Yebda, invece, desidera maggiore continuità d’impiego. L’algerino è finito nel mirino del Cesena,ma il suo cartellino è in prestito dal Benfica al Napoli, con diritto di riscatto fissato intorno ai 2,7 milioni di euro. Bigon (che per il ruolo di secondo portiere pare avere una preferenza per Tatarusanu della Steaua Bucarest) ha tempo fino a fine mese per decidere cosa fare. Potrebbe lasciare Yebda ai portoghesi, ma anche riscattarlo per poi rivenderlo.

Poker d’assi Dipenderà da quanti centrocampisti nei prossimi giorni riuscirà a portare in dote a Walter Mazzarri. Domani dovrebbe arrivare la firma di Marco Donadel, cui è stato offerto un contratto quadriennale. «Il Napoli è in pole position», ha ammesso a Violanews l’agente Davide Lippi. Lo stesso dicasi per Blerim Dzemaili, ancora a metà tra Parmae Torino. Questione di tempo e di formule (nove milioni cash o l’inserimento di Cigarini come conguaglio per i ducali), poi lo svizzero si vestirà d’azzurro. Un altro svizzero, Gokhan Inler, sta facendo le bizze. Il Napoli, forte dell’accordo con l’Udinese, aspetta che il suo agente Lamberti scenda a più miti consigli, ma per il momento si è in fase di stallo. Nella lista di Mazzarri, Inler è da tempo al primo posto.

Il francese Qualche posizione, però, l’ha scalata di recente il francese Moussa Sissoko del Tolone, ventunenne di origini maliane del Tolone. La richiesta dei dirigenti transalpini (oltre quindici milioni) appare spropositata. Sui dodici tuttavia si potrebbe chiudere. Del resto, è la cifra che De Laurentiis ha stanziato anche per Palacios del Tottenham e Vidal del Bayer Leverkusen, altri due obiettivi per completare la rivoluzione.
fonte:Gazzetta dello sport

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©