Sport / Vari

Commenta Stampa

NAPOLI, SEXY SI AGGIUDICA LA QUARTA TAPPA DEL CAMPIONATO DI VELA D'ALTURA


NAPOLI, SEXY SI AGGIUDICA LA QUARTA TAPPA DEL CAMPIONATO DI VELA D'ALTURA
16/12/2008, 16:12

Si è disputata domenica la quarta prova del Campionato Invernale di vela d’altura di Napoli che metteva in palio il trofeo Gaetano Martinelli. La tappa, ospitata dal Club Nautico della Vela del presidente Gennaro Aversano ha visto trionfare il team di Sexy. Al termine di una regata disputata al meglio, il team di Carlo Varelli infatti sbaragliato gli avversari concludendo in prima posizione. Tanti gli spunti tecnici e le difficoltà del tracciato, un bastone di nove miglia, ben disposto dal comitato di regata. Ma, andiamo con ordine. Nella classe 0-2, è stato “Fra diavolo”, di Vincenzo Addessi, a fare la parte del leone mettendo alle corde l’equipaggio di “One”, dell’armatore Saverio Bifulco, dovutosi accontentare alla fine del secondo posto. Per i ragazzi di Addessi una bella vittoria, conquistata sul campo boa dopo boa. Terzo “Raffica” di Pasquale Orofino. Nella classe 3, alle spalle del vincitore di giornata, Sexy, “X-tension” distaccato di quasi 4 minuti (tempo reale). In terza posizione “Peccerè” di Mirko De Falco. Per Sexy, equipaggio portacolori del Club Nautico, una vittoria più che meritata. Nella classe 4 – 5, il team di Paolo Disa “Cose e’ pazz” ha tenuto fede al suo nome riuscendo a qualificarsi primo nel suo raggruppamento. Un duro colpo per il team di “Sly Fox” di Robeto Fotticchia. “Cose e’ pazz” si è confermato così al top della preparazione, lanciando un segnale forte ai sui avversari. In terza piazza “Legea” di Lorenzo Carboni. A chiudere la classifica di questa terza tappa del Campionato di Napoli la splendida prestazione del team di “Sparviero”. Siamo naturalmente nel raggruppamento Minialtuta dove il team dell’Accademia Aeronautica continua a fare sfaceli, lasciandosi alle spalle anche gli avversari più forti. In seconda posizione “Les Alizes”, di Leonardo Paesani, incapace nell’occasione di recuperare il distacco. Terzi, i ragazzi di “White Magic” dell’armatore Roberto D’Angerio. Chiusa la sfida, i team partenopei si ritroveranno ospiti del Club del borgo marinari per festeggiare in occasione della premiazione dei vincitori. <<Tutti gli equipaggi hanno dato prova di grande abilità – il commento di Gennaro Aversano che ha poi aggiunto – la regata si è svolta in modo perfetto anche grazie al lavoro dei giudici e di tutto il comitato di regata. Ora aspetto tutti, domani sera, per la premiazione e soprattutto per trascorrere qualche ora di divertimento insieme>>. Una serata di gala alla quale seguirà quella del 20, con la messa e la presenza dei Cantori Antimiani.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©