Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

GLI OBIETTIVI

Napoli, tante soluzioni per il centrocampo


Napoli, tante soluzioni per il centrocampo
24/03/2011, 12:03

Per quanto gli ultimi giorni siano stati caratterizzati soprattutto dalle discussioni sulla lotta per lo scudetto, il calciomercato continua a tener banco. Ogni giorno, infatti, trapelano indiscrezioni su possibili acquisti del Napoli, soprattutto per quanto riguarda il centrocampo, reparto che, per varie ragioni, necessiterà di qualche ritocco in estate.

IL PROBLEMA NUMERICO
Nonostante le buone prove offerte in questi mesi da Yebda e Pazienza, il club di De Laurentis sembra alla ricerca di un centrocampista centrale che possa andare a completare il reparto, anche perché l’elemento di maggior spicco attualmente presente in rosa, Walter Gargano, non sembra più quello di una volta.
Blasi, che sarebbe attualmente il quarto mediano in organico, è in lista di sbarco. Maiello è troppo giovane e potrebbe andare a fare esperienza altrove. Pazienza, peraltro, è in scadenza e, per ora, non ci sono certezze sulla sua conferma. Almeno un rinforzo per il centrocampo, insomma, arriverà. Se non due.
L’ASSENZA DI QUALITA’
Non è, però, un problema meramente numerico quello che spingerebbe il Napoli all'ingaggio di un calciatore per il reparto nevralgico del campo.
Tutti quelli oggi in organico (Pazienza, Blasi, Gargano e Yebda) hanno caratteristiche simili tra loro: sono interditori, elementi più inclini alla distruzione del gioco altrui che alla costruzione. Manca, insomma, un po' di qualità.
Il modulo di Mazzarri prevede due mediani "bassi" a protezione della difesa, ma prevede anche che almeno uno dei due abbia qualità tecniche tali da permettergli di aprire il gioco sulle fasce e di realizzare improvvisi cambi di campo. E, sotto questo profilo, la rosa può certamente essere migliorata.
GLI OBIETTIVI POSSIBILI ED IL “COMUN DENOMINATORE”
Mazzarri vuole calciatori abili tecnicamente, ma che rincorrano gli avversari. I nomi circolati in questi mesi sono tanti. La certezza è che abbiano tutti un "comun denominatore": la qualità.
Gohkan Inler, Gelson Fernandes, Lucas Pezzini e Andrea Poli. Questi i nomi più volte accostati al Napoli negli ultimi tempi.
Giocatori più o meno importanti, tutti in possesso di buone qualità tecniche. Si va dal più incontrista di tutti, Fernandes, fino ad arrivare a quelli che "danno del tu al pallone", come Inler, Pezzini e Poli, decisamente più registi che mediani.
CASO INLER
La trattativa con lo svizzero dell’Udinese va avanti da un anno, più o meno, e le parole pronunciate di recente da Pozzo, patron dei friulani, hanno fatto capire che il discorso non è ancora stato chiuso. “Inler? A giugno parlerò con De Laurentiis e vedremo cosa fare” ha detto il presidente dell’Udinese, confermando come il Napoli abbia una corsia preferenziale per arrivare al regista elvetico.
LA VARIANTE BRASILIANA
Anche Lucas Pezzini, centrocampista del Liverpool, sembra essere tra i possibili obiettivi azzurri. Secondo alcune indiscrezioni pubblicate dai maggiori quotidiani sportivi italiani, infatti, sembra che il “volante” dei Reds sia intenzionato a lasciare l’Inghilterra e che gradisca l’Italia come possibile destinazione. Il contratto del brasiliano, peraltro, scadrà nel 2012, fattore da non sottovalutare perché potrebbe consentire al Napoli di prenderlo senza sborsare troppi soldi.
LA NOSTRA ESCLUSIVA SU FERNANDES
Un altro possibile rinforzo per il centrocampo potrebbe arrivare dalla più vicina Verona, dove, con la maglia del Chievo, Gelson Fernandes sta mettendosi in mostra dall’inizio della stagione. Il centrocampista della Nazionale svizzera, come da noi riportato in esclusiva qualche tempo fa, sarebbe già stato bloccato a Gennaio dagli azzurri. Un acquisto che, se perfezionato, contribuirebbe ad aumentare il peso specifico di un reparto, il centrocampo, che andrebbe ad acquistare un elemento di grande affidabilità, soprattutto dal punto di vista della corsa, del sacrificio e del dinamismo.
LA SOLUZIONE PROSPETTICA
Tra le tante ipotesi fatte per il futuro del Napoli, infine, non si può trascurare quella relativa all’eventuale arrivo di Andrea Poli, regista della Sampdoria e della Nazionale Under 21. Un acquisto che sarebbe sicuramente di maggior prospettiva rispetto ad altri, ma che richiederebbe del tempo per l’effettiva maturazione del ragazzo.
LA CERTEZZA
Tanti nomi, tanti dubbi. La sola cosa certa è che il Napoli vuole inserire in organico qualche pedina che migliori in maniera evidente il suo centrocampo. Chi la spunterà?
Commenta Stampa
di Pietroalessio di Majo
Riproduzione riservata ©