Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

QUANTI APPUNTAMENTI!

Napoli, un'estate in giro per il mondo...


Napoli, un'estate in giro per il mondo...
05/07/2012, 10:07

Castel Volturno, Dimaro, Pechino e Shanghai, l’estate del Napoli si materializza all’improvviso e assomiglia tanto ad un giro del mondo intenso e avvincente. La valigia perennemente sul letto è l’emblema di un mese e mezzo all’insegna di un lungo viaggio. Ancora qualche giorno di vacanza, poi si parte. Lunedì il raduno del gruppo al centro tecnico. I test fisici, un paio di allenamenti, poi la destinazione è la Val di Sole, il teatro della preparazione estiva. Benzina nelle gambe, doppi allenamenti e un evento imperdibile: il 20 luglio ad Arco c’è la sfida al Bayern Monaco, già incrociato in Champions League. L’antipasto è la sgambata — in programma il 17 — contro i dilettanti locali, il ‘digestivo’ è l’appuntamento con il Grosseto che chiude la parentesi in Trentino lunedì 23 luglio. Il tempo per rifiatare è minimo: 48 ore al massimo, poi si torna a sudare. Sedute tecniche agli ordini di Mazzarri e le amichevoli di lusso per (ri) scaldare il San Paolo. Debutto il 29 contro il Bayer Leverkusen, replica l’1 agosto con il Bordeaux. Nelle gambe un buon numero di minuti e il (conta) chilometri già a quota 1300. La lancetta schizzerà verso l’alto perché all’orizzonte c’è la Cina. Altri 8300 per raggiungere Pechino, sede della Supercoppa Italiana. Il team manager azzurro, Giuseppe Santoro, li ha già fatti per valutare tutti gli aspetti della trasferta. Ieri lunga riunione con Lega, Juventus e gli organizzatori dell’UVS per definire i dettagli della spedizione. La data è fissata. Nessuno spostamento, si gioca — come da programma iniziale — sabato 11 agosto e la gara sarà trasmessa dalla Rai, come comunicato dall’Assemblea di Lega, in programma ieri a Milano. Jet lag da smaltire e tappa intermedia
da onorare. Il mercato orientale ingolosisce da sempre De Laurentiis che vuole sfondare con il marchio Napoli. Le vie del business sono infinite e si fermeranno a Shanghai il 7 agosto per la Dragon Cup. Gli azzurri affronteranno i padroni di casa dello Shenhua — guidati da Anelka e Drogba — e il Guoan, la formazione di Pechino. Tra gli invitati c’è pure il Guangzhou di Marcello Lippi che non ha ancora confermato la propria partecipazione. Il tempo di ambientarsi non c’è: le partite e subito altri 2400 chilometri per gustarsi la sfida infinita con la Juventus. In palio il primo trofeo della stagione. Edinson Cavani vuole vincerlo a tutti i costi l’ultimo test del 19 agosto, ad una settimana dal debutto in campionato. Luci su Fuorigrotta per l’Olympiacos, tappa conclusiva della pazza estate azzurra.
FONTE: REPUBBLICA
PdM

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©