Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Voti e commenti

Napoli-Aik, le pagelle. Vargas sugli scudi


Napoli-Aik, le pagelle. Vargas sugli scudi
21/09/2012, 02:11

Rosati 6,5 - Chiamato in causa solo una volta, nel primo tempo, risponde presente con una gran parata.
Gamberini 6 - Si disimpegna bene contro un attacco per nulla trascendentale, serve anche il perfetto lancio per l'1-0 di Vargas. Impreciso in qualche occasione nel primo tempo, chissà contro un'altra squadra se avrebbe fatto la stessa figura.
Fernandez 6 - Guida con mestiere e fisico una difesa invero mai troppo impensierita.
Aronica 6 - Il migliore del terzetto arretrato, non sbaglia un colpo. In Svezia probabilmente sarebbe un campionissimo.
Mesto 6,5 - Esordio con i fiocchi per l'ex genoano, che affonda spesso e bene e anche in chiusura si rivela spesso fondamentale. Cala nella ripresa.
Behrami 6,5 - Ottimo apporto in termini di sostanza, è costretto agli straordinari fino all'ultimo per dare fiato ai compagni, ancor di più dopo l'espulsione di Hamsik.
Donadel 5,5 - Inizio di personalità, poi sparisce dal gioco, complice anche la condizione fisica approssimativa. (Dzemaili 7 - Ingresso di grande spessore fisico e tattico, baciato dal missile che chiude il risultato sul 4-0 finale).
El Kaddouri 5 - Nel primo tempo è il meno in evidenza dei suoi, forse impaurito dal San Paolo si eclissa praticamente subito. Frustalupi è costretto a tenerlo in panca nella ripresa per restituire brio alla manovra. (Hamsik 6 - Ingresso positivo in partita, serve un buon assist a Vargas prima di farsi cacciare per un ingenuo fallo di reazione).
Dossena 6 - Spinge meno di Mesto, il passo comunque è discreto. (Zuniga sv)
Insigne 6,5 - Sfiora il golazo quando prende in pieno il palo esterno dal limite, furbo nel battere rapidamente la punizione che propizia il 2-0. Anche quando non è ispiratissimo sa fare la differenza.
Vargas 8 - Finalmente Godot. Il buon Vargas era stato finora il vero mistero di questa squadra, ma il gap psicologico sembrava evidente. Infatti appena sbloccatosi ci prende gusto, infilando il secondo e il terzo. Sorride Mazzarri, ma soprattutto sorride Bigon...
All. Frustalupi 7 - Con la seconda squadra in campo era giusto ci fosse l'allenatore in seconda. Ottimi anche i cambi, con Dzemaili che mette il sigillo al match.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©