Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Quagliarella e Maggio strepitosi

Napoli-Bari, le pagelle azzurre


Napoli-Bari, le pagelle azzurre
06/12/2009, 16:12

NAPOLI - De Sanctis: 6 il portiere resiste al dolore e si presenta a difesa della porta azzurra, subisce due reti, ma in entrambe le occasini poco può fare per fermarle
Campagnaro: 6.5 nonostante le reti subite, lui dimostra di essere il leader della retroguardia napoletana. Si fa vedere spesso anche nelle ripartenze (Bogliacino: 6)
Cannavaro: 6 la difesa azzurra si fa trovare impreparata in occasione dei due gol del Bari, ma sembra riuscire a restare alta e a spingere con tutta la squadra per tentare di vincere la gara
Grava: 6 Due reti incassate dagli ospiti sono troppe. In ogni caso, Mazzarri lo chiama e lui risponde presente con una prestazione che non fa risentire troppo della mancanza di Contini squalificato.
Maggio: 7 la fascia destra è sua. Sale spesso e si fa vedere. Uno degli uomini più importanti per questo Napoli. segna la rete del 2-2. Indemoniato.
Gargano: 5.5 il suo lavoro a centrocampo è importante. Anche se fornisce l'assist per il gol dell'1-1, perde troppe palle come in occasione del raddoppio barese quando si fa superare da Alvarez (Cigarini: 6)
Pazienza: 6 mediano utile alle richieste di Mazzarri. Contiene e ruba palla (Lavezzi: 6.5 è scatenato, si vede che aveva voglia di tornare protagonista. Le sue risalite sono rapide e fornisce l'assist per il 3-2)
Aronica: 6 Prova a sfruttare la fascia, commette un paio di ingenuità che aiutano le ripartenze del Bari
Hamsik: 6.5 Quando gioca vicino alla porta è devastante, le azioni azzurre passano dai suoi piedi
Quagliarella: 7.5 segna una doppietta. Due reti fondamentali e quella della vittoria allo scadere. Torna al gol e si libera da una serie di catene. E' nettamente recuperato, gioca bene e lo si era visto già a Parma. Si trova bene nel tridente. Oltre alle reti personali consegna un perfetto assist a Maggio.
Denis: 6 Con lui è un Napoli più quadrato, gli manca il gol

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©