Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

VOTI E COMMENTI

Napoli-Cagliari 2-1, le pagelle


Napoli-Cagliari 2-1, le pagelle
21/03/2011, 02:03

De Sanctis 5,5 - Supera il record di Castellini, ma poi subisce un gol evitabile e dimostra per alcuni tratti della partita di non essere nella sua serata migliore.

Santacroce 5,5 - Male nel primo tempo, un po' meglio nella ripresa ma non dà mai l'impressione di effettuare una giocata semplice.

Cannavaro 6,5 - Unico neo il gol del Cagliari, gioca comunque bene e nel primo tempo mette innumerevoli pezze agli svarioni di Ruiz e a volte anche di Santacroce.

Ruiz 5,5 - Forse meriterebbe un mezzo voto in meno, ma gli concediamo l'attenuante dell'esordio al San Paolo, stadio che ha visto esordi poco felici di svariati calciatori (anche di alto livello). Primo tempo davvero imbarazzante. Meglio nella ripresa.

Zuniga 6,5 - Non ha il dinamismo e la fisicità di Maggio, non spinge sempre come dovrebbe, ma sa giocare la palla e innesca l'azione del rigore.

Yebda 6 - La sua fisicità si sente, ma spesso è troppo lento nell'impostare il l'azione portando troppo il pallone.

Pazienza 6 - Lavoro sempre oscuro, la visione di gioco ci sarebbe pure, ma i suoi cambi di gioco sono spesso troppo lenti.

Dossena 5,5 - Un solo cross all'altezza della sua fama, quello per la testa di Mascara. I bilanci si fanno a fine stagione, ma dopo un buon inizio il laterale azzurro ha deluso le aspettative.

Hamsik 7 - Partita intelligentissima: due assist, palle giocate sempre con oculatezza e un paio di sventagliate d'alto livello.

Lavezzi 7 - La sua presenza è indispensabile, spesso porta troppo palla, ma le sue accelerazioni spaccano in due la partita.

Cavani 7,5 - Eguaglia il record di Vojak e pur non giocando la sua miglior partita, con i suoi due gol regala una vittoria fondamentale per gli azzurri. Freddissimo dal dischetto.

I SUBENTRATI

Mascara s.v. - Entra comunque bene in partita prendendo un palo clamoroso.

Aronica s.v.


All. Mazzarri 6,5 - Sfatato l'ennesimo tabù, nel primo tempo la squadra non c'è. Striglia i suoi ragazzi negli spogliatoi che nel secondo tempo entrano alla grande in campo.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©