Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL MERCATO DI GIORNATA

Napoli-Cavani. Parma-Marques. Cesena-Nagamoto.


Napoli-Cavani. Parma-Marques. Cesena-Nagamoto.
14/07/2010, 19:07

Le alte temperature di questi giorni sembrano aver surriscaldato anche gli animi del mercato di serie A. Negli alberghi di Milano il via vai di procuratori e dirigenti si fa più intenso. Per i tanti volti che arrivano, c'è però chi nel pomeriggio è dovuto scappare a gambe levate. E' Riccardo Bigon, che pare aver finalmente concluso il primo acquisto del Napoli. Il ds azzurro, imbarcatosi sul primo aereo per la Sicilia, ha incontrato la società Palermo per concludere l'acquisto di Edinson Cavani. L'ok rosanero c'è stato. Prestito con diritto di riscatto fissato ai 16-18 milioni e pagabile in 4 anni. Per il primo di anno, però, De Laurentiis pagherà all'amico Zamparini un onere monetario. Il procuratore del giocatore è già in viaggio verso la calda isola siciliana. Lo stipendio dell'uruguaiano dovrebbe aggirarsi intorno ai 2 milioni di euro. Chi è restato a Milano, invece, ha affollato l'Ata Quark Hotel. Lì, batteva un leggero vento dall'est. Era l'aria giapponese di Yuto Nagamoto, nuovo attaccante del Cesena. La punta nipponica è stata corteggiata direttamente dal presidente Igor Campedelli, che sa di poterne trarre soprattutto frutti pubblicitari. Cesena che ha contattato anche il portiere Colombo, svincolato dal Bologna. In bianconero, Colombo tornerebbe a fare il secondo di Antonioli come accadeva in rossoblu. Ennesimo arrivo in casa Parma. Gli emiliani hanno ingaggiato il 25enne centrale difensivo dell'Espanyol, Fernando Marques. A lenti passi il Lecce del tecnico-manager Gigi De Canio. I pugliesi, radunatisi questa mattina, hanno formalizzato lo scambio Baclet-Brivio con il Vicenza e poi ceduto i due giovani della primavera, Nunzella e Giglio, al Brindisi. L'Udinese ha ceduto in prestito i giovani Geijo e Siqueira al Granada, mentre è vicino l'acquisto di Tiribocchi dall'Atalanta. Restando in tema under, la Lazio sta per dare il baby Perpetuini al Frosinone.  

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©