Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

VOTI E COMMENTI

Napoli-Cesena 2-1, le pagelle


Napoli-Cesena 2-1, le pagelle
13/01/2012, 01:01

Rosati 6 - Forse per un portiere è ancor più difficile giocare dopo tanto tempo di sola panchina. Forse sul gol subito poteva far qualcosina in più, non dà sempre sicurezza al reparto. Bene con i piedi.

Fernandez 5,5 - In più di una circostanza dimostra che gioca meglio come centrale puro. Poco reattivo in occasione del gol e spreca due semplici cross offensivi.

Cannavaro 6 - Fa a sportellate con Bogdani, sbaglia un paio di interventi ma risolve anche alcune situazioni pericolose.

Britos 6 - Logico non aspettarsi subito il massimo, ma l'uruguagio dimostra di avere una buona personalità e di essere davvero efficace sulle palle alte. Un po' macchinoso.

Zuniga 6,5 - Fosse anche solo il 20% più concreto su tutte le palle che porta avanti staremmo parlando di un altro giocatore. Ma è l'unico che salta e l'uomo e che crea qualcosina in avanti. Bravo anche in un paio di chiusure.

Inler 5 - L'ottima prestazione di Palermo faceva pensare ad una risalita delle prestazioni e invece stiamo a giudicare una prestazione davvero evanescente.

Dzemaili 6 - Delizioso un pallonetto non sfruttato da Hamsik, spesso sparisce dal gioco ma comunque svolge il suo compito con apllicazione assoluta.

Dossena 6,5 - Molto propositivo e solido negli appoggi. Ottima l'intesa con Hamsik.

Hamsik 6 - In un contesto del genere ci si aspetta di più da un campione come lui. Poche accelerazioni o giocate degne di nota.

Vargas 5 - Voto sicuramente ingeneroso per le mille attenuanti del caso. Mazzarri si è scusato per averlo gettato subito nella mischia; il voto è il riassunto di una prestazione comunque da dimenticare.

Cavani 6,5 - Spesso Vargas fa gli stessi movimenti del Matador e soprattutto nella prima parte del match, il suo contributo non è all'altezza della situazione. Si dimostra il solito cecchino quando gli capita la palla del pareggio.


I SUBENTRATI

Pandev 7,5 - E' in un periodo di forma straordinario e il suo innesto in campo cambia la storia del match. Propizia il gol di Cavani e segna su punizione evitando al Napoli lo sforzo dei supplementari. Decisivo.

Maggio 6 - Solita corsa al servizio della squadra.

Donadel s.v.


Mazzarri 6 - Facile parlare con il senno di poi, ma forse Vargas poteva entrare a match da iniziato, visti anche i movimenti identici effettuati dal cileno e da Cavani. La mossa Pandev, pur prevedibile, è giusta e risolve un match che aveva preso una brutta piega. L'allenatore toscano deve trovare la chiave di volta per rendere più efficaci le prestazioni di Inler.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©