Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA TATTICA

Napoli-Chievo, la partita alla lavagna


Napoli-Chievo, la partita alla lavagna
13/02/2012, 01:02

Un Napoli in crisi (di risultati) affronta al San Paolo un Chievo Verona che negli ultimi anni ha sempre creato tantissimi problemi agli azzurri. Mazzarri e Maggio hanno chiamato a raccolta i tifosi per cercare di ottenere una vittoria che manca ormai da troppo tempo.
Difficile, ma impossibile, che Di Carlo decida, come hanno fatto molti suoi colleghi, di copiare lo schema tattico del Napoli e passare alla difersa a tre abbandonando il suo collaudato 4-3-1-2. I clivensi cercheranno soprattutto di chiudere tutti gli spazi cercando poi di ripartire in velocità con Pellissier e Paloschi. Nel caso in cui Di Carlo decidesse di non rinunciare al trequartista, Thereau, dovrà essere uno dei due uomini di centrocampo a chiudere sul francese quando si muoverà tra le linee.
Turn over in casa azzurra
con Mazzarri che dovrebbe lasciare in panchina Campagnaro, Maggio, Inler e probabilmente anche Hamsik. In caso di centrocampo a rombo da parte del Chievo il Napoli dovrà essere bravo nello sfruttare soprattutto le corsie esterne con Dossena e Zuniga. Fondamentale però sarà soprattutto l'atteggiamento degli azzurri: un Napoli poco combattivo come quello visto nel primo tempo di Siena difficilmente riuscirà a rompere il muro del Chievo ed evitare di subire il pressing ed il contropiede della squadra veneta. Un Napoli invece motivato e voglioso di tornare a vincere davanti al pubblico amico, un Napoli quindi con la grinta giusta, dovrebbe far sua la partita e far ripartire la corsa all'Europa.

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©