Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA OTTAVIO BIANCHI

"Napoli-Juve? Grande sfida del calcio italiano"


'Napoli-Juve? Grande sfida del calcio italiano'
03/11/2011, 11:11

Negli anni ottanta è stato il condottiero del Napoli di Diego Armando Maradona, che sfidava la Vecchia Signora per lo Scudetto. Oggi è un appassionato di calcio, che segue da distanza, ma sempre con grande interesse. Parliamo di mister Ottavio Bianchi, che nell'anno 1986/87 vinse alla guida degli azzurri lo Scudetto, TuttoJuve.com ha intervistato l'ex allenatore del Napoli, per giocare in anteprima il super match di domenica sera fra i campani e la Juventus.
Era da tanti anni che un Napoli-Juve non era una sfida in chiave Scudetto...
"In effetti erano tanti anni che entrambe le squadre non erano così in alto in classifica. Sono contento che Napoli-Juve sia tornata ad essere una sfida importante per il calcio italiano".
Come vede la nuova Juve targata Conte?
"Mi piace molto la Juve, che ha ritrovato una mentalità vincente. A colpirmi in particolare è la mentalità e la determinazione da provinciale con la quale gioca in tutte le partite".
E il Napoli?
"Il Napoli sta facendo molto bene, a parte le ultime due battute d'arresto. Il cammino dei partenopei è stato similare a quello dei bianconeri; infatti entrambe hanno vinto contro le milanesi, dimostrando di essere squadre di alto livello".
La Juve può davvero ambire allo Scudetto?
"Credo di sì. Inoltre le altre grandi come l'Inter stanno viaggiando a due all'ora, perciò i ritmo dei bianconeri potrebbe fare la differenza. Inoltre il non disputare manifestazioni europee rappresenta un grande vantaggio per la squadra di Conte".
Il Napoli invece potrebbe pagare le fatiche di Champions...
"In realtà gli sforzi di coppa si sentono in primavera, adesso non credo incidano in maniera rilevante".
Sarà un bel duello in panchina fra Mazzarri-Conte...
"Sarà una grande sfida fra Napoli e Juve, non fra allenatori. Anche perchè gli allenatori contano in settimana nella preparazione della gara sino al sabato, ma la domenica non conta più niente almeno fino a quando non ci saranno i time-out (sorride ndr)".
 
Bel duello fra attaccanti: Cavani-Lavezzi da un lato, Matri-Vucinic dall'altro...
"Mi piacciono entrambe le coppie. Quella più interessante è Matri-Vucinic: Matri infatti è in grande condizione, mentre il montenegrino non è una prima punta e al fianco di Matri può sfoderare tutto il repertorio, anche se a volte sembra un po' svagato...".
Ci racconta un aneddoto legato a un suo Napoli-Juve...
"Guardi preferirei evitare anche perchè mi sentirei vecchio. Ricordare infatti fa sentire anziani, preferisco guardare al futuro...".
FONTE: TUTTOJUVE.COM

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©