Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

I VOTI AGLI AZZURRI

Napoli-Lazio 4-3, le pagelle


Napoli-Lazio 4-3, le pagelle
03/04/2011, 15:04

De Sanctis 5,5 - Oggettivamente abbiamo visto prestazioni molto più incisive del portierone azzurro. Insicuro in un paio di occasioni, sull'autorete di Aronica la respinta non era stata all'altezza della sua fama.

Campagnaro 5 - Mazzarri col senno di poi ha sbagliato a schierarlo in campo. Mai visto un Campagnaro così in confusione tattica, per fortuna Sculli lo grazia su un errore clamoroso da ultimo uomo.

Cannavaro 5,5 - Non aiutato dai compagni di reparto, perde Zarate in un paio di occasioni ed entra timidamente sul primo gol di Mauri.

Aronica 5 - Anche lui soffre la vivacità dei laziali e lo schema imposto da Reja ai suoi. Sull'autogol entra con troppa veemenza sul pallone.

Dossena 6,5 - Il suo gol vale oro, le discese non erano comunque state all'altezza, spesso porta troppo il pallone. Speriamo che questo gol lo rigeneri per questo finale di campionato.

Pazienza 5,5 - Beccato dal pubblico per il cincischiare sul rinnovo contrattuale, non è sembrato in palla fin dalle battute iniziali.

Yebda 6 - La sua presenza si sente, spesso porta troppo palla, non ha il lancio per i cambi di gioco che tanto piacciono a Mazzarri, ma praticamente ha retto il centrocampo da solo.

Maggio 6,5 - Tanta quantità, tanta corsa, peccato che spesso perda l'alttimo giusto per l'affondo decisivo.

Hamsik 7 - E' vero non si è visto molto in fase offensiva, ma tatticamente è di vitale importanza, come dimostra una diagonale su Zarate da campione assoluto.

Lavezzi 5,5 - Praticamente entra in partita solo nel secondo tempo, l'ottima prestazione in nazionale oggi non è stata ripetuta.

Cavani 8,5 - Incredibile trasformazione da un bruttissimo primo tempo all'apoteosi nella ripresa. Con la tripletta odierna entra nella storia del Napoli con  il maggior numero di gol segnati in un campionato. Ammonito, salterà Bologna, poi potrà provare ad aumentare lo straordinario bottino di gol.
 


I SUBENTRATI

Mascara 6,5 - Merita questo voto per l'assist sul terzo gol di Cavani, sbaglia clamorosamente il gol del 3-2. Ha dato comunque grande vivacità alla manovra azzurra.

Gargano s.v.

Lucarelli s.v.
 



Mazzarri 7 - La forza di questa squadra è il gruppo, questi ragazzi non mollano mai. DOpo un buon inizio, nel primo tempo Reja dà una lezione tattica al collega, nella ripresa dopo un'incredibile susseguirsi di emozioni, mischia spesso le carte e cambia la fisionomia della squadra. E intanto, Napoli sogna...
 


Pubblico sempre presente 10 - L'atmosfera al San Paolo era da brividi. Neanche nel secondo tempo, sotto 0-2 si sentono fischi, un pubblico semplicemente da scudetto.

Pubblico occasionale 4 - Al contempo ci chiediamo dov'era tutta questa gente quando il Napoli ha affrontato il Bologna o il Cesena, piuttosto che il Cagliari. La spinta del San Paolo è tra le più forti e riconosciute dai più grandi addetti ai lavori. Speriamo di vedere un San Paolo sempre così...

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©