Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Nel primo tempo un gol valido annullato ad Hamsik

Napoli-Milan, bene Donadoni


Napoli-Milan, bene Donadoni
22/03/2009, 22:03

Partita con poche emozioni e molto da rimpiangere, quella di stasera allo stadio San Paolo tra Napoli e Milan. Il pubblico è quello delle grandi occasioni, per lo scontro che avrebbe dimostrato lo stile di gioco imposto dal nuovo ct e soprattutto sarebbe potuta essere l’occasione di riscatto che da troppe partite i napoletani aspettano.

Anche se la partita è finita a reti bianche, però, i napoletani possono lasciare il campo a testa alta: hanno lottato per tutti i novanta minuti, arrivando spesso ad un passo dal vantaggio.

Appaiono rinvigoriti dalla ‘ricetta Donadoni’ i napoletani che in più occasioni sfiorano il gol, bloccati all’ultimo secondo soltanto dalla cattiva sorte. La partita ha segnato anche il ritorno (ed in grande stile, vista la prestazione) di Daniele Mannini, in campo dal primo minuto dopo la sospensione della squalifica di un anno inflittagli per essersi presentato, ai tempi del Brescia, in ritardo ai test antidoping. Coppia d’attacco, il solito duo Lavezzi- Zalayeta per i napoletani, Pato-Inzaghi per i milanesi.

La gara è vivace fin dalle prime battute, con frequenti ribaltamenti di fronte. Al 5’ il primo episodio da rivedere: Santacroce tocca con il braccio un assist di Pato per Inzaghi, ma per l’arbitro De Marco il rigore non c’è. Al 24’ Daniele Mannini prova la bordata da fuori aria, ma il tiro si spegne poco a lato della porta difesa da Dida. Al 29’ è la volta di Zalayeta, ma la sfortuna è ancora avversa e la palla finisce a lato.

Al 30’ la grande occasione per il Milan: Seedorf prova la sua specialità, il tiro dalla distanza, ma Navarro riesce a deviare la palla in angolo. Nel finale di tempo la porta milanista resta inviolata dopo il tiro di Lavezzi solo grazie ad un’acrobazia di Dida, che al 37’ si ripete bloccando il tiro di Hamsik. Nel primo tempo, il gol annullato ad Hamsik: colpo di testa di Zalayeta diretto verso la porta ed il ceco che infila il piede all’ultimo superando il portiere brasiliano. Ma per il guardalinee e l’arbitro è fuorigioco, decisione apparsa quantomeno dubbia a giudicare dalla moviola.

Nei primi minuti del secondo tempo entrano kakà e Ronaldinho, ma ancora una volta sono gli azzurri a far tremare la difesa rossonera: all’11’ con Mannini e al 19’ col Panteron che a due passi da Dida colpisce male il pallone servitogli su un piatto d’argento dal solito Hamsik.

Zalayeta ci riprova di nuovo al 28’, ripiombando sul pallone quando Dida se lo lascia scappare, ma anche questa incursione si conclude con un nulla di fatto. Finale nervoso con uno scontro duro tra Beckham e Blasi. Subito dopo Pato tenta di superare Contini con un gioco di prestigio, ma il difensore azzurro riesce a fermare il pallone. Calcione di Ancelotti al volo che spedisce lontano la palla, mentre Pato spinge violentemente Contini e si sfiora quasi la rissa in campo, subito sedata.

Pato tenterà lo stesso giochetto pochi secondi dopo, ma a quanto pare la serata non gli è propizia. La partita si chiude sullo 0-0, col Milan che resta terzo a 55 punti ed il Napoli che agguanta un altro punticino prezioso, il secondo nelle due partite dell’era Donadoni, raggiungendo quota 37.


FORMAZIONI UFFICIALI:
Napoli (3-5-2) : Navarro, Santacroce, Cannavaro, Contini, Grava, Pazienza, Blasi, Hamsik, Mannini, Lavezzi, Zalayeta. A disp. Bucci, Montervino, Amodio, Bogliacino, Datolo, Russotto, Denis. All. Donadoni
Milan (4-3-1-2): Dida, Zambrotta, Maldini, Favalli, Jankulovski, Beckham, Pirlo, Flamini, Seedorf, Pato, Inzaghi. A disp. Kalac, Senderos, Antonini, Darmian, Kakà, Shevchenko, Ronaldinho. All. Ancelotti
Arbitro: De Marco di Chiavari
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©