Sport / Vari

Commenta Stampa

NAPOLI-MILAN: LE PAGELLE


NAPOLI-MILAN: LE PAGELLE
12/05/2008, 17:05

NAVARRO: 7,5. Un prestazione esaltante del portiere partenopeo che, nonostante la giovane età, mostra una sicurezza invidiabile tra i pali. Due interventi strepitosi salvano la porta del Napoli e il risultato. Peccato per la piccola disattenzione sulla punizione di Seedorf. Felino.

CANNAVARO: 8,0. A tratti pareva di veder giocare il fratello maggiore (anche di fama). Insuperabile per Kakà e compagni. Puntuale, preciso e cattivo al punto giusto. Granitico.

CONTINI: 7,5. Anche lui è stato determinante per fermare le volate dell'attacco milanista (a dire il vero apparso comunque poco in forma). Il sosia di Riccardo Scamarcio, ha fatto sentire Kakà tre metri sotto terra. Utile.

DOMIZZI: 7,5. Qualche sbavatura a difesa al "buon" Maurizio scappa ma, con il suo rigore magistrale, mette il risultato in cassaforte e fa esplodere il S. Paolo. Raffaele Auriemma lo definisce a ragione "Il muro del pianto". Regolare.

SAVINI: 7,0. Quest'anno, anche a causa di un ruolo palesemente non suo, non ha quasi mai impressionato positivamente ma, ieri pomeriggio, il terzino arrangiato del Napoli ha fatto bene contenendo gli attaccanti e proponendosi bene anche in avanti. Volenteroso.

GARICS: 7,5. Anche lui, nel pomeriggio partenopeo, pareva avere una marcia in più del solito. E' veloce e fa bene il lavoro di marcatura. Sul finale si toglie anche lo sfizio del goal e..scusate se è poco. Opportunista.
 

GARGANO 7,5. Se riuscisse ad essere più regolare e a sbagliare meno suggerimenti, l'uruguagio sarebbe un campione con la c maiuscola. Corre, marca in maniera asfissiante, recupera un'infinità di palloni e pare averne per due partite. Delizia il S. Paolo con un paio di giocate di lusso. Inarrestabile

HAMSIK: 8,5. Anche lui, come gli altri della "Baby Gang" partenopea (Lavezzi, Gargano ndr) non riesce sempre a dare il massimo ma, data la sua giovanissima età, non si può sul serio chiedergli di più. Ieri ha fatto letteralmente impazzire il centrocampo e la difesa degli avversari, siglando un goal da cineteca. Messaggio per Marino: coccola e proteggi il tuo bel pupo. Sorprendente.

PAZIENZA: 7,0. E' quello che banalmente si definisce il "giocatore operaio". Di solito eccellente in fase di interdizione, ieri è riuscito pure a proporsi per le ripartenze. Anche Pazienza si è dimostrato un acquisto azzeccato e utile a questo Napoli che, al primo anno in A, "rischia" di finire già tra le prime 10 della classe. Concreto.

MANNINI: 7,5. Guardando l'esterno napoletano si ha l'impressione che, le sue doti tecniche e atletiche, migliorino ad una velocità disarmante. Ieri ha dato tutto, correndo fino allo stremo e giocando una quantità esorbitante di palloni. Più di una volta ha lasciato sul posto i suoi diretti marcatori ed è stato capace di dare una mano anche in difesa. Completo.
 

BOGLIACINO: S.v. La tentazione di dargli un 7, per il bel tiro e il palo colpito poco dopo essere entrato c'è ma, a onor del vero, sono sul serio troppo pochi i minuti che "Tom-Tom" ha disputato.
 

MONTERVINO: 7,0. Quest'anno ha giocato poco, baluardo del Napoli di serie C e B, il vecchio capitano fa il suo onesto lavoro e lo impreziosisce con un bell'assist fornito al giovane Garics. Caparbio.

LAVEZZI: 7,5. Un pazzo, un "locho" appunto. Corre, dribbla, fornisce assist e fa impazzire persino un campione del calibro di Nesta, costringendolo ad un fallo da rigore. Favalli (che per l'occasione dovrebbe essere ribattezzato "FAFALLI") non riesce a tenerlo in alcun modo. Straripante.

SOSA: 7,5. Manca solo il goal, al mitico Pampa. Ieri, questo grande uomo (in tutti i sensi) ha sfoderato una prestazione altrettanto grande. Ha corso tanto e, per lui e la sua stazza, non è cosa facile. Ha spizzato la solita valanga di palloni e ha lottano come un leone. Indimenticabile.

Reja: 7,5. Non c'è che dire. Il vecchio Reja ha indovinato tutto domenica e, possiamo dirlo, mai come ieri ne ha saputa una più del diavolo...anzi due

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©