Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

FOCUS - CHE SFORTUNA!

Napoli-Roma, bella e maledetta…


Napoli-Roma, bella e maledetta…
19/12/2011, 00:12

Bella e maledetta. Sono questi i primi due aggettivi che ci vengono in mente per definire Napoli-Roma, una gara “matta”, come l’ha definita nel post-partita il tecnico dei giallorossi, Luis Enrique.
Bella, innanzitutto. Si, perché le due squadre si sono affrontate a viso aperto, dando spettacolo. Le occasioni, da una parte e dall’altra, sonno fioccate per tutto l’arco della sfida.
Il Napoli, penalizzato dagli errori di misura dei suoi assi (clamoroso l’errore di Hamsik nel primo tempo, ad un passo dalla porta) e dall’infortunio capitato a Lavezzi (nonché dal palo che ha sfortunatamente colto) non è riuscito ad essere sufficientemente lucido e/o fortunato per trasformare in rete le tante occasioni create.
E’ stata, però, anche una gara maledetta, perché alla Roma, invece, è andato tutto bene, o quasi. Anche i giallorossi hanno sbagliato qualcosina davanti alla porta, ma la sorte li ha premiati sia in occasione del vantaggio (autorete di De Sanctis dopo intervento maldestro di Aronica), che nella circostanza che ha portato al 3-1 di Simplicio, propiziato da una sfortunatissima deviazione di Paolo Cannavaro.
Sembrerebbe un po’ banale come sintesi di questa sfida ma, se l’hanno valutata così sia Mazzarri che Luis Enrique, un motivo ci sarà…

Commenta Stampa
di Pietroalessio di Majo
Riproduzione riservata ©