Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Denis dirompente, entra e cambia la partita

Napoli-Roma, le pagelle azzurre


Napoli-Roma, le pagelle azzurre
28/02/2010, 16:02

NAPOLI - De Sanctis 6.5: Il portiere azzurro non è impegnato in parate difficilissime, ma è sempre attento e sicuro di sè. Incolpevole sul rigore…non puo pararli tutti!
Campagnaro 5: Viene sostituito e va direttamente negli spogliatoi senza guardare Mazzarri. I due gol della Roma arrivano entrambi per sue distrazioni:prima commette fallo da rigore su Baptista e poi perde Vucinic in occasione del secondo gol
Cannavaro 6.5: Sta diventando veramente il capitano che tutti si aspettavano, dà sicurezza al reparto, bravo a guidare i compagni nei movimenti difensivi
Rinaudo 6,5: anche lui si muove bene e nel primo tempo si fa vedere anche in avanti su calcio d angolo.Fa l' assist per l' 1-2 di Denis (Cigarini: sv)
Maggio 5,5: Partita brutta, non arriva mai al cross e a fine primo tempo sbaglia un gol di testa
Pazienza 6:Anche stavolta buona prestazione per il centrocampista oramai rinato grazie a Mazzarri.(Denis 7: Entra e subito si rende pericoloso, dopo due minuti segna la rete che riapre la gara e poi va vicino al gol in altre occasioni. Il fallo di mano di Mexes avviene in un'azione dove El Tanque stava per andare a segno. Quando entra in corso d'opera sembra perfetto
Gargano 6: Corre e lotta come sempre pero i suoi limiti di qualità sono evidenti…al Napoli manca un regista
Aronica 5.5: Partita molto lenta, non spinge mai. Un pò anonimo
Hamsik 6,5: Il voto è solo per la freddezza sul calcio di rigore che consegna il pareggio prezioso agli azzurri. Lo slovacco si posiziona sul dischetto e batte Doni. Per il resto della gara non riesce a muoversi come il suo solito e risulta poco partecipe al gioco del Napoli
Lavezzi 6+: Rientra dall infortunio e si comporta bene, si muove molto tra la difesa della Roma e fa anche qualche buon assist
Quagliarella 5: niente da fare, l’attaccante non è in forma.Difficile scappare ad un ottimo Juan. Si procura un rigore, ma Rizzoli non lo concede

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©