Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA BRUNO LONGHI

"Napoli-Udinese sarà condizionata dalle assenze"


'Napoli-Udinese sarà condizionata dalle assenze'
16/04/2011, 11:04

Ecco le dichiarazioni rilasciate da Bruno Longhi, giornalista  Mediaset, a proposito della lotta per lo Scudetto: "Parma per l'Inter negli ultimi anni è stata sempre terreno di conquista. Il risultato di Napoli-Udinese potrebbe essere condizionato dalle assenze di Sanchez e Di Natale".

"La testa della classifica non si delineerà oggi perché manca il Napoli. Milan e Napoli sono le prime due, sessantotto e sessantacinque punti, per cui è chiaro che per quanto riguarda queste due squadre bisogna attendere la partita di domani del Napoli. Il Milan l'ho visto bene ultimante e difficilmente lascerà punti contro la Sampdoria, anche se giovedì in Lega Adriano Galliani ha ricordato che, prendendo in esame le ultime sei partite del Milan, i rossoneri hanno perso i punti proprio contro le piccole. Però è chiaro che quando arrivi a meno sei dal traguardo finale non lasci nulla per strada. Per quanto riguarda l'Inter, negli ultimi anni Parma è sempre stata terreno di conquista per la disperazione di Ghirardi. Ricordiamo che nel 2008 l'Inter giocò l'ultima partita proprio a Parma, la vinse e conquistò lo scudetto; e il Parma perdendo retrocesse. Questa volta la partita non è proprio determinante per il Parma, perché ovviamente la classifica non è penalizzante al cento per cento, in quanto è a pari punti con la Sampdoria e per l'Inter non c'è apparentemente in ballo lo scudetto, salvo cadute del Milan. Per cui diciamo che Parma e Sampdoria hanno ancora chanches per rimettersi a posto, anche se il calendario per loro è impietoso perché la domenica dopo il Parma andrà a Udine e la Sampdoria a Bari, invece se guardiamo il filotto dei risultati i blucerchiati da gennaio ad oggi sono andati più di ogni altra squadra verso il baratro, conseguenza delle cessioni di Cassano e Pazzini ed entrambe hanno cambiato allenatore".

Il posticipo Napoli-Udinese sarà utile a sancire definitivamente i valori di partenopei e friulani?

"I valori si sono già visti, non parlo di classifica, ma proprio di valore assoluto. Il Napoli aveva all'inizio di questa stagione una rosa, perché non parliamo soltanto dei valori dei singoli, che complessivamente era da quinto o sesto posto e ora insidia lo scudetto al Milan. Per cui diciamo che il valore del Napoli lo si è visto ampiamente e che è andato al di là di quelli che erano gli obiettivi di inizio stagione. Identico discorso lo si può fare per l'Udinese, perché i friulani hanno perso le prime quattro partite e adesso li ritroviamo quinti in classifica, a meno uno dalla Lazio e con due partite perse malamente, senza dimenticarsi che la squadra ha giocato l'ultima gara contro la Roma senza Sanchez e anche domenica sera con il Napoli Sanchez mancherà di nuovo e darà forfait pure Totò Di Natale. E' chiaro che l'Udinese è un ottimo collettivo, però se le si toglie i due peperini li davanti perde moltissimo nel suo potenziale offensivo".

FONTE: Tuttomercatoweb.com

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©