Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE "REPUBBLICA"

"Natale senza Lavezzi, una tradizione consolidata"


'Natale senza Lavezzi, una tradizione consolidata'
20/12/2011, 10:12

Natale senza Lavezzi. Che non è l’ultimo cinepanettone di De Laurentiis, ma una tradizione consolidata sin dal 2008. Una sola apparizione nell’ultima gara di campionato dell’anno, datata 23 dicembre 2007 al San Paolo contro il Torino, poi sempre forfait dell’argentino. Stavolta, però, i soliti sospetti non funzionano. Il Pocho si è infortunato seriamente. La smorfia di dolore — al momento della sostituzione con Pandev — fotografa alla perfezione il momento negativo del Napoli in campionato, deluso, attardato in classifica dopo la sconfitta con la Roma e ora senza il fuoriclasse più importante. L’esito degli esami strumentali è eloquente: elongazione al retto femorale della coscia destra, in pratica un brutto stiramento, i tempi di stop sono di almeno 4-5 settimane. Il Napoli dunque, domani sera (20.45) contro il Genoa non avrà in campo il giocatore argentino, che dal suo strumento di comunicazione preferito, Twitter, conferma: «Servirà almeno un mese». La diagnosi, naturalmente, è del Napoli che ha già studiato un programma di riabilitazione. Lavezzi partirà giovedì, il giorno successivo alla sfida. Comincerà le prime terapie sotto l’attento sguardo dello staff medico azzurro, poi continuerà a curarsi in Argentina. Sedute in piscina e una tabella da rispettare alla lettera. Il Napoli lo seguirà con molta attenzione. Il Pocho rientrerà a Castel Volturno non prima della seconda settimana di gennaio, tanto sicuramente salterà la sfida con il Palermo, in programma domenica 8, gli ottavi di Coppa Italia — si gioca giovedì 12 a Fuorigrotta — contro il Cesena e l’incrocio con il Bologna di domenica 16. Domani sera sarà spettatore forzato della gara con il Genoa. Mazzarri ha l’obbligo di vincere per cancellare l’incredibile sconfitta contro la Roma. «Poteva finire in qualsiasi modo», ha ammesso Luis Enrique. L’epilogo — però — ha condannato gli azzurri, apparsi distratti e fuori forma soprattutto nel reparto arretrato. Pochi i cambi: sicuro l’innesto di Pandev nel tridente, per il resto il tecnico verificherà oggi durante la rifinitura. Buone notizie sul fronte Gargano che è recuperato dopo il pestone rimediato contro la Roma. In ogni caso, pronto Dzemaili. Non Lavezzi. Natale senza il Pocho, dunque. I tre punti — invece — non possono proprio mancare.
FONTE: REPUBBLICA

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©