Sport / Vari

Commenta Stampa

[Nazionale Sindaci] Vittoria contro i magistrati e il procuratore capo antimafia Grasso


[Nazionale Sindaci] Vittoria contro i magistrati e il procuratore capo antimafia Grasso
10/10/2011, 10:10

C’erano tanti alunni delle scuole, insegnanti e genitori accanto ad autorità di massimo livello e c’era anche una maglietta anti-mafia indossata dalle nazionali dei magistrati e dei sindaci che si sono incontrati questa mattina a San Giuliano Terme (PI) per la 5^ Giornata della Legalità dedicata a sensibilizzare e informare giovani e adulti sull'importanza della diffusione di una cultura legalitaria nel nostro Paese. Patrocinata dalla Regione Toscana, Provincia di Pisa, Comune di Pisa, Avviso Pubblico e in collaborazione di "Libera", del Coordinamento Pisano Enti Locali per la Legalità e Geste srl, della Nis, Cir food e Nim. Con l’adesione dell’Associazione “Ora Legale” di Pisa. L’Iniziativa rientrava nel programma nazionale sulla Legalità dell’Associazione Nazionale Comuni d’Italia.

C’erano tanti alunni delle scuole, insegnanti e genitori accanto ad autorità di massimo livello e c’era anche una maglietta anti-mafia indossata dalle nazionali dei magistrati e dei sindaci che si sono incontrati questa mattina a San Giuliano Terme (PI) per la 5^ Giornata della Legalità dedicata a sensibilizzare e informare giovani e adulti sull'importanza della diffusione di una cultura legalitaria nel nostro Paese. Patrocinata dalla Regione Toscana, Provincia di Pisa, Comune di Pisa, Avviso Pubblico e in collaborazione di "Libera", del Coordinamento Pisano Enti Locali per la Legalità e Geste srl, della Nis, Cir food e Nim. Con l’adesione dell’Associazione “Ora Legale” di Pisa. L’Iniziativa rientrava nel programma nazionale sulla Legalità dell’Associazione Nazionale Comuni d’Italia.

“Anche questa è stata parte della nostra risposta – ha dichiarato il Sindaco di San Giuliano Terme, Paolo Panattoni membro del direttivo dell’Anci Toscana - ai fatti di Castellammare di Stabia dove nei giorni scorsi ha campeggiato a caratteri cubitali il motto “Meglio morti che pentiti” su una t-shirt sistemata in bella mostra nella vetrina di un negozio del centro”.

Molti i testimonial e gli ospiti importanti intervenuti a San Giuliano. Uno fra tutti il Procuratore capo antimafia dr. Piero Grasso sempre protetto discretamente e con garbo dai suoi “angeli” della scorta. Una persona speciale Grasso che sa di incarnare un grande ruolo di responsabilità ma che riesce anche a trasmettere serenità, forza e speranza. Nella mattinata il Procuratore aveva incontrato gli alunni dell’Istituto Gereschi di Pontasserchio parlando in modo semplice e pacato e rispondendo con schiettezza alle domande anche spinose degli studenti come: “Si sente protetto e aiutato dallo Stato ?” “Bisogna credere nella politica”.

Grasso si è poi intrattenuto con i numerosi giornalisti e televisioni presenti alla giornata rispondendo a 360° anche su temi di carattere nazionale, dal tema della sfiducia nella politica dei cittadini, alla attendibilità del pentito Spatuzza, alla questione intercettazioni telefoniche. Ribadendo alcuni concetti chiave su legalità, diritti e democrazia e lodando la sensibilità civica di comuni come San Giuliano Terme.
Grasso ha scoperto anche, con il presidente del Tribunale di Pisa Salvatore Laganà e il Sindaco, la targa che intitola una piazza del capoluogo termale alla memoria dei Magistrati della Repubblica “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino”. Cerimonia a cui ha voluto essere presente anche Elisabetta Baldi, vedova del giudice Caponnetto salutata da spontanei e calorosi applausi dei presenti.

Poi tutti allo stadio, a spalti pieni, per il fischio d’inizio dell’incontro tra le due nazionali intervallato dalle premiazioni dei più efficaci “Striscioni della Legalità” in gara grazie alle scuole del territorio che anche loro hanno così risposto allo slogan mafioso di Castellammare di Stabia.

Dopo un primo tempo dominato dalla NIS, la partita viene chiusa 1 a 0 dai Primi Cittadini con un gol al 25° di uno scatenato Mauro Bonomelli, una delle punte NIS, supportato da tutta la squadra. Il primo cittadino di Costa Volpino (BG), dopo uno stop al volo e un cross al limite dell'area infila la porta avversaria nell'angolo in basso conquistando la vittoria. Nulla da fare per i Magistrati già sconfitti a maggio dalla NIS.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©