Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Nela: "Il Palermo è molto debole in difesa"


Nela: 'Il Palermo è molto debole in difesa'
20/04/2011, 14:04

A Radio Crc è intervenuto Sebino Nela, ex calciatore di Napoli e Roma:
“Udinese e Palermo sono due squadre differenti, l’Udinese è divertente da allenare, ben organizzata, tutti i ragazzi si impegnano, e quest’anno è venuta fuori una stagione straordinaria mentre il Palermo ha delle pecche, dei lati deboli, la fase difensiva è da rivedere per cui domenica non sarà di certo una partita facile, ma il Napoli avrà l’occasione di creare palle gol anche senza Lavezzi. Il Palermo è una squadra molto giovane, deve lavorare ancora parecchio. C’è ancora strada da fare, ma sono sicuro che dopo una partita storta, il Napoli ha sempre avuto la forza di riprendersi, ha reagito immediatamente e sono sicuro che succederà anche questa volta. Il Napoli a livello fisico sta ancora molto bene e questo è già un vantaggio, ma deve rimanere concentrato per non farsi sfuggire la Champions. Ogni calciatore dovrebbe ragionare per sé stesso, ci sono dei momenti nella vita in cui bisogna fare anche un passo indietro per raggiungere un obiettivo però si fa parte di un gruppo e il gruppo viene sempre prima di tutto. Raggiungere un obiettivo importante è un vantaggio per tutti i componenti per cui chi ha delle frizioni deve superarle e pensare solo a raggiungere un traguardo per il gruppo. La percentuale scudetto per il Napoli si è solo assottigliata perché quando sei convinto di aver raggiunto un obiettivo potrebbe calare la concentrazione e cadere in qualche scivolone. Il Napoli deve vincerle tutte e sperare che lì davanti sbaglino. Nelle squadre in cui si pratica un calcio collettivo, come nel Napoli, se tutti si è sulla stesa lunghezza d’onda allora si vince, in caso contrario il Napoli una partita senza concentrazione e stimoli non la vince".

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©