Sport / Kart

Commenta Stampa

Nella 3. prova del "WSK" ottime prestazioni dei nuovi telai CRG e dei motori Maxter


Nella 3. prova del 'WSK' ottime prestazioni dei nuovi telai CRG e dei motori Maxter
08/04/2009, 09:04

Anche se i risultati della finale della Super KF non rendono giustizia ai colori della CRG-Maxter, il riscontro di tutto il weekend di lavoro è stato assolutamente positivo per la squadra ufficiale degli “All Blacks”. Il meteo bizzarro fra l’altro ha costretto ad una serie incredibile di interventi tecnici, falsando anche alcuni valori sportivi, come lo scroscio d’acqua che ha impedito a Thonon di effettuare il tempo nella Superpole proprio quando il pilota belga si apprestava a scendere in pista per il suo giro cronometrato.
La sfortuna ha poi condizionato la performance di Kozlinski, che dopo aver vinto la prima delle due manche, nell’altra gara di qualificazione è stato costretto al ritiro per la rottura della ceramica della candela. Questi contrattempi non hanno comunque impedito di apprezzare la potenzialità del nuovo materiale tecnico portato in gara, tanto che Forè ha segnato anche il miglior tempo assoluto nel warm-up prima della finale.
Alla fine i coriacei Kozlinski e Forè hanno ottenuto la quinta e sesta posizione, ambedue autori di rimonte esaltanti. Forè è stato coinvolto anche in uno spettacolare incidente nel corso del primo giro, da cui ne è uscito comunque bene.
Thonon invece, dopo aver conquistato in finale la pole position al termine di due eccellenti manche di qualificazione (secondo e terzo), è stato davvero sfortunato per un inconveniente al via della gara. Scattato in ritardo per il giro di formazione, ha recuperato la sua posizione di griglia in pole in un tratto non permesso dal regolamento (fra la linea rossa prima del via e la linea di partenza). Alla prima curva Thonon si è anche toccato con altri concorrenti, ha subito recuperato, ma dopo l’arrivo (settimo) è stato squalificato per l’infrazione iniziale.
 
In classifica di campionato, Kozlinski  si è confermato in seconda posizione a soli 20 punti dal leader. Più staccati Thonon e Forè, appaiati in 12.ma posizione, con 55 punti di ritardo.
 
Degli altri piloti CRG in Super KF, Andrea Dalè si è piazzato al 15.mo posto, Eddy Tinini 25.mo, a pieni giri e protagonisti di bei duelli. L’olandese Rick Dreezen della CRG Holland, andato a podio nella scorsa gara di Sarno in KZ2, è stato costretto al ritiro a metà gara.
 
Dopo aver disputato una buona qualificazione, una serie di problemi hanno rallentato anche l’inglese Oliver Rowland (22.mo sul traguardo) in gara con il nuovo telaio “LH Lewis Hamilton”, prodotto e commercializzato dalla CRG e assistito in pista da Dino Chiesa.
 
 
IN KF2 BUONE MANCHE DI SCHIRO’, IN KF3 SFORTUNATO DALEWSKI
 
In KF2, positive anche le gare di Niccolò Schirò e Giovanni Martinez, entrambi riusciti ad entrare nella fase finale. Schirò ha disputato delle buone manche, poi in finale si è piazzato al 26. posto. Martinez è entrato in finale dopo la gara di repechage ed è giunto 27.mo.
Non ce l’ha fatta a qualificarsi invece lo spagnolo di Mallorca Antonio Alarcon, a causa di una serie di problemi nelle manche. 
 
In KF3, sfortunato il polacco Jacub Dalewski, rimasto coinvolto in un incidente di manche che lo ha costretto a partire indietro in prefinale. Nonostante questo inconve-niente, Dalewski ha dispu-tato una buona finale, piazzandosi alla fine in 23.ma posizione.
Non ce l’ha fatta invece a qualificarsi per la fase finale il romeno Robert Visoiu.
 
 
LE INTERVISTE
 
Giancarlo Tinini, Presidente della CRG SpA: “In Super KF abbiamo usato materiale nuovo, una scocca nuova “Road Rebel”, che dà un maggior grip nella parte posteriore. Il riscontro era già stato positivo nei test nella scorsa settimana, quindi abbiamo deciso di utilizzarla anche qui. Questa soluzione tecnica è piaciuta subito a tutti e la risposta in gara è stata eccellente. La WSK si sta rivelando un valido banco di prova per poter affrontare al meglio gli impegni dei campionati internazionali. Anche in KF2 e KF3 abbiamo approntato alcune evoluzioni tecniche. Qui i nostri piloti, che sono molto giovani, stanno migliorando gara dopo gara e già si notano dei progressi. A livello motoristico, stiamo facendo due linee diverse di motori e abbiamo già valide indicazioni”.     
 
Nico Carigiet, responsabile motori Maxter: “Stiamo mettendo a punto diverse novità, con lo sviluppo di alcune parti che dopo averle testate con successo le proponiamo ai nostri clienti con appositi kit. In Super KF e KF2 siamo già ad un ottimo livello, in KF3 stiamo sviluppando alcuni accorgimenti per rendere il motore ancora più competitivo”.
 
Omar Di Gesualdo, Direttore Sportivo CRG: “In Super KF sono state ottime le prestazioni di Kozlinski e di Forè che hanno dimostrato anche la validità dei telai in una finale così lunga. Anche sul fronte dei nuovi motori Maxter siamo molto contenti. Peccato per la sfortunata partenza di Thonon dalla pole position, altrimenti avremmo potuto portare a casa un bel risultato. In KF2 Schirò ce l’ha sta mettendo tutta, e presto dimostrerà senz’altro il suo valore. Buona anche la prestazione di Martinez, al suo primo anno in questa categoria. In KF3 Dalewski sta facendo delle belle gare e soprattutto sta imparando cosa deve fare nei momenti più difficili. Visoiu si sta costruendo quell’esperienza che ancora gli manca.
 
“Koko” Arnaud Kozlinski: “La mia strategia poteva essere molto diversa se in una manche non arrivava il ritiro per la rottura della ceramica della candela. Poi in finale all’inizio ho perso alcune posizioni per un incidente che è accaduto davanti a me. Per questo sono dovuto andare subito all’attacco senza poter fare una gestione più accorta del mezzo. Alla fine mi è mancata la possibilità di attaccare le prime posizioni. Comunque ho salvato il risultato ai fini del campionato e ho conservato il secondo posto in classifica. Per il futuro sono molto fiducioso, anche perché abbiamo un materiale tecnico eccellente”.   
 
Davide Forè: “E’ stato un weekend difficile da gestire, a causa del meteo che è cambiato in continuazione. In finale sono incappato nell’incidente di Groman e sono uscito fuori pista, perdendo diverse posizioni. Però ho recuperato e alla fine sono soddisfatto. Siamo stati molto veloci, il telaio nuovo è stato perfetto, così come la nuova evoluzione del motore Maxter. Ci manca la vittoria, ma sono convinto che arriverà presto”.
 
Le classifiche
 
Ordine d’arrivo Super KF: 1. Toman (CZ); 2. Vainio (FIN) +1.265; 3. Cesetti (I) +3.333; 4. Renaudie (F) +3.506; 5. Kozlinski (F) (CRG-Maxter) +4.447; 6. Forè (I) (CRG-MAxter) +6.158; 7. Grice (GB) +7.496; 8. Piccioni (I) +8.125; 9. Bradley (GB) +9.752; 10. Puhakka (FIN) +10.835; 11. Foster-Jones (GB) +11.338; 12. Litchfield (GB) +11.495; 13. Gaggianesi (I) +12.472; 14. Parrot (GB) +13.442; 15. Dalè (I) (CRG-Maxter) +15.573. 
Classifica di Campionato Super KF:  1. Cesetti (I) punti 65; 2. Kozlinski (F) e Toman (CZ) 45; 4. Vainio (FIN) 35; 5. Convers (F) 21; 6. Puhakka (FIN) 18; 7. Parrot (GB) e Piccioni (I) 17; 9. Renaudie (F) 15; 10. Foster-Jones (GB) 13; 11. Grice (GB) 11; 12. Thonon (B) e Forè (I) 10; 14. Litchfield (GB) 9; 15. Ardigò (I) 8; 16. Bradley (GB) e Catt (GB) 7; 18. Dalè (I) (CRG-Maxter) e Gromanova (CZ) 4.
 
Ordine d’arrivo KF2: 1. Grenhagen (S); 2. Smarrazzo (I) +1.491; 3. Maisano (F) +1.794; 4. Cooper (GB) +2.985; 5. Lock (GB) +3.909; 6. Lennox-Lamb (GB) +5.609; 7. Luka (B) +7.112; 8. Beretta (I) +7.322; 9. Rossler (S) +7.823; 10. Catting (DK) +8.733; 11. Johansson (S) +9.294; 12. Viganò (I) +9.884; 13. Tiene (I) +11.993; 14. Zimin (RUS) +12.170; 15. Wright (GB) +12.263.
Classifica di Campionato KF2: 1. Viganò (I) punti 109; 2. Cooper (GB) 90; 3. Grenhagen (S) 65; 4. Maisano (F) 56; 5. Basz e Smarrazzo 54; 7. Lock (GB) 49; 8. Tiene (I) 48; 9. Taylor (GB) 32; 10. Luka (B) e Goff 30; 12. Beretta (I) 24; 13. Stoffel (B) 23; 14. D’Agosto (I) 17; 15. Johansson (S) 16.
 
Ordine d’arrivo KF3: 1. De Vries (NL); 2. Sainz (E) +0.747; 3. King (GB) +1.062; 4. Kvyat (RUS) +2.683; 5. Fioravanti (I) +3.009; 6. Marciello (I) +4.176; 7. Dennis (GB) +4.451; 8. Menezes (USA) +5.487; 9. Hoevenaars (NL) +5.707; 10. Barrabeig (E) +6.533; 11. Agostini (I) +6.679; 12. Frolenkov (RUS) +6.931; 13. Silva (BR) +9.286; 14. Abreu (P) +11.916; 15. Jaminet (F) +12.459.
Classifica di Campionato KF3: 1. Kvyat (RUS) punti 140; 2. De Vries (NL) 115; 3. Sainz (E) 87; 4. Marciello (I) 70; 5. King (GB) 54; 6. Albon (GB) 39; 7. Wolf (D) 32; 8. Barrabeig (E) 31; 9. Jaminet (F) 29; 10. Agostini (I) 26; 11. Dennis (GB) 24; 12. Wernersson (S) 21; 13. Silva (BR) 18; 14. Fioravanti (I) e Menezes (USA) 14.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©