Sport / Motogp

Commenta Stampa

Nella gara di Motomondiale del Mugello Mattia Tarozzi è 19°


Nella gara di Motomondiale del Mugello Mattia Tarozzi è 19°
07/06/2010, 13:06

«Che emozione! L’esperienza a questa mia prima gara di Motomondiale è stata una grandissima emozione. In pista, ma anche fuori, incontrando nei box quelli che attualmente sono i migliori piloti del mondo», commenta il driver del Faenza Racing Mattia Tarozzi, a conclusione del weekend mondiale del Mugello (5-6 giugno 2010).



La gara di Tarozzi, che sul traguardo è giunto 19esimo nella classe 125 cc alla quale si era iscritto come wild card (iscrizione-premio concessa dalla Federazione Motociclistica Italiana ai migliori piloti nazionali) è stata regolare e ordinata, facendo registrare, giro dopo giro, buoni tempi che gli hanno permesso di guadagnare varie posizioni. Infatti, sulla griglia di partenza il pilota faentino era partito al 26esimo posto su 32 concorrenti. Non potendo quindi ambire a posizioni di prestigio, ha impostato la gara tenendo il proprio ritmo con l’obiettivo di riuscire comunque a vedere la bandiera a scacchi. E così è stato.



«La “truppa” spagnola che sta dominando la 125 è veramente forte. Trovarmi spalla a spalla con questi piloti è sicuramente utile e mi è servito per capire meglio come approcciare le gare del Motomondiale, visto che spero di poterne disputare anche altre in questa stagione. La prossima settimana – conclude Tarozzi – sarò a Jerez per la terza prova del Campionato Spagnolo Velocità (n.d.r. in programma il 13 giugno) dove mi confronterò più alla pari con altri giovani piloti iberici che, come me, stanno macinando chilometri ed esperienza per ambire a palcoscenici internazionali sempre più importati».











Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©