Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Neoborbonici chiedono stop per cori contro Napoli


Neoborbonici chiedono stop per cori contro Napoli
19/10/2010, 20:10

Dopo la sospensione temporanea della gara Cagliari-Inter per i cori razzisti contro Eto'o i Neoborbonici invitano il capitano del Napoli Paolo Cannavaro a segnalare agli arbitri cori e striscioni contro i meridionali negli stadi del Nord. ''Invitiamo il capitano azzurro a segnalare al direttore di gara cori e striscioni anti-napoletani o anti-meridionali nelle prossime partite ed a richiedere la legittima sospensione della gara - afferma Angelo Forgione, responsabile della citta' di Napoli del ''Parlamento delle Due Sicilie'' - da decenni, ormai, i calciatori del Napoli sono al centro di un razzismo inaccettabile da parte delle tifoserie soprattutto del Nord-Italia ma non solo''. ''Se e' giusto denunciare le offese ai calciatori di colore prosegue - e' altrettanto giusto denunciare quelle rivolte, con lo stessa forma di razzismo, sistematicamente ignorato, pero', sia dai media che dagli organi competenti, ai calciatori che rappresentano l'antica capitale delle Due Sicilie e, spesso, l'intero Sud''. ''Vale la pena ricordare le parole del Ministro leghista degli Interni Maroni sull'argomento - aggiunge l' esponente neoborbonico : 'e' difficile distinguere un coro razzista da uno sfotto' contro un'altra squadra. Ma io credo che non si debbano sottovalutare questi gesti. Io sono, anche qui, per la tolleranza zero''. (ANSA).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©