Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE IL CORRIERE

Nocerino: "Napoli? Mi sarebbe piaciuto giocarci"


Nocerino: 'Napoli? Mi sarebbe piaciuto giocarci'
05/02/2012, 12:02

Oggi in pomeriggio ci sarà un altro napoletano verace in campo. Antonio Nocerino, del quartiere Santa Lucia, ha lasciato la sua terra ancora giovanissimo. Aveva appena compiuto 13 anni quando partì per Torino, destinazione Juventus."Certo, come tutti i napoletani mi sarebbe piaciuto tantissimo indossare la maglia della squadra della mia città - ha ammesso il centrocampista rossonero - ma la mia carriera ha preso una strada diversa…" Imprevedibile, per come si è sviluppata, la tappa milanista rappresenta sicuramente l’apoteosi di una lunga gavetta.

ULTIMA RUOTA - Quando Nocerino arrivò al Milan la scorsa estate non tutti i critici sembravano d’accordo su questo acquisto low cost. Messo a punto dall’ad Galliani proprio in chiusura del mercato invernale con la collaborazione dell’agente Fifa Giuseppe Riso che intercettò Nocerino mentre stava per passare dal Palermo al Bologna. Con soli 500.000 euro il Milan è riuscito ad aggiudicarsi il forte centrocampista che in questa stagione ha già segnato sette reti, così come Boateng."Dimostrerò che non sono l’ultima ruota del carro", promise orgogliosamente

FEELING - Quello con il Milan e Allegri è stato immediato, quasi naturale. Dopo una prima fase di assestamento non completamente riuscita sulla fascia destra, Allegri ha trovato la giusta collocazione di Nocerino sulla corsia opposta. Una soluzione che è stata vincente, molto concreta sotto tutti i punti di vista. In pratica Nocerino e lo stesso Boateng si sono rivelati i due partner ideali di Ibrahimovic. Con lo svedese sempre propenso e ben disposto a servire assist importanti a entrambi i centrocampisti.

EVOLUZIONE - Infaticabile e dal rendimento continuo, Nocerino in questo momento è il milanista che ha collezionato il maggior numero di minuti (2.370) giocati in tutte e tre le competizioni. Per fermarlo c’è voluto il…Giudice sportivo che gli ha inferto una giornata di squalifica in Coppa Italia. Nocerino, infatti, mercoledì prossimo sarà assente (a San Siro) contro la Juventus nella semifinale d’andata. Un’assenza pesante per il Milan di Allegri che è costretto a fare i conti con un’emergenza infortuni senza precedenti. Infatti in questo momento il tecnico rossonero deve fare a meno di ben cinque centrocampisti (Gattuso, Aquilani, Boateng, Flamini e Merkel).


FONTE: CORRIERE DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Luigi Russo Spena
Riproduzione riservata ©