Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PIU' IN ALTO POSSIBILE

Non è finita finchè non è finita


Non è finita finchè non è finita
18/04/2010, 20:04

Tutto da rifare. No, non nel senso che la stagione sia ormai compromessa, anzi. La vittoria di Bari dice che il Napoli c'è ancora, non si arrende e vuole l'Europa. Scavalcata la vecchia signora, restano quattro finali per, come ripete sempre mister Mazzarri, "Arrivare quanto più in alto è possibile". Come già detto più volte il calendario ci sorride, ma guai a considerare le prossime partite già vinte. Certo ci sono alcuni risultati che faranno discutere: tanto il pareggio del Palermo a Cagliari, un pò meno la sconfitta del Milan con la Sampdoria, ma in questo momento l'unica cosa da fare è un applauso alla prova di maturità data dagli azzurri. Tutti bravi, ma una menzione speciale la meritano Santacroce e Lavezzi. Il primo, tornato in campo dopo quasi sette mesi, ha retto per tutta la partita sbagliando poco o nulla. Ottimo rientro in vista di questo duro finale di campionato. L'argentino ha disputato la partita perfetta. Segna due gol nel giorno in cui l'inserimento di Denis lo costringe a giocare più dietro, dribbla gli avversari come fossero birilli, raddoppia con Zuniga su Alvarez e tiene palla nel finale. Finalmente un Lavezzi decisivo, come non lo si vedeva da parecchio tempo. Un Pocho così potrebbe tornare utile anche all'Argentina di Maradona.
Quella vista a Bari è una squadra che ha giocato con quella cazzimma e quella maturità più volte invocate da Mazzarri. Corsa, lotta e capacità di sfruttare al massimo le palle gol create. Il giusto cinismo per portare a casa tre punti fondamentali.
Il Bari aveva tante assenze, così come il Napoli, ma una squadra matura sa fare anche questo: sfruttare le carenze e le difficoltà dell'avversario. Domenica bisogna far diventare il San Paolo quel fortino inespugnabile che è sempre stato.(tranne in rare occasioni) Ci sarà il Cagliari, senza tifosi, che magari regala due gol anche a noi. Battere il Cagliari e sperare che la fortuna, la Roma contro la Sampdoria, il Bari contro la Juventus e il Milan contro il Palermo per l'ultima chance scudetto, ci diano una mano.
Si deve continuare su questa strada e giocare sempre per vincere. Non mollare proprio alla fine della volata.
Gli esami non finiscono mai, ma gli azzurri sembrano finalmente studenti modello. 

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©