Sport / Pugilato

Commenta Stampa

Non poteva andare meglio l’esordio da professionista nel mondo della boxe per il pugile di Scampia


Non poteva andare meglio l’esordio da professionista nel mondo della boxe per il pugile di Scampia
26/03/2012, 10:03

Non poteva andare meglio l’esordio da professionista nel mondo della boxe per il pugile di Scampia, Vincenzo Sottile. Il peso massimo, allenato da Lino Silvestri e rappresentato dalla manager Stefania Esposito, ha steso dopo meno di un minuto di combattimento l’ungherese Pal Bohus, avversario molto più alto di lui. La potenza dei colpi di Sottile non ha dato scampo al magiaro, che dopo pochi secondi ha ceduto a un gancio destro al volto dell’esordiente pugile partenopeo. Il match ha rappresentato ieri il clou del Memorial Geppino Silvestri, organizzato dalla Napoliboxe di Lino Silvestri, in collaborazione con l’agenzia fotografica City, che ha voluto ricordare anche quest’anno l’indimenticato maestro di tanti campioni, tra i quali Patrizio Oliva e Ciro De Leva. Proprio quest’ultimo era l’ospite d’onore della serata e ha premiato a fine incontro Vincenzo Sottile. Con lui erano presenti numerosi altri ex allievi del maestro Geppino Silvestri e il presidente del CP Coni di Napoli, Amedeo Salerno.

Prima del match professionistico, sul ring erano saliti sette atleti dilettanti della Napoliboxe in altrettanti incontri con avversari abruzzesi. Si è partiti con la vittoria di Salvatore Cristilli (Napoliboxe) su Fabio Franceschini (64kg) per ko alla seconda ripresa. Sono seguite le vittorie ai punti di Marco Romagno (Abruzzo) su Giovanni Sannino (69kg) e di Adriano Merolla (Napoliboxe) su Alessio Biffone (60kg). È toccato poi al match femminile, con il pari tra Mena Regine, ischitana della Napoliboxe, e Paola Cristina Piccirillo (54kg). In chiusura, altri due pari tra Daniele Patierno (Napoliboxe) e Davide Azzaro (69kg), e tra Gianluigi Rodriguez (Napoliboxe) e Marco Landucci (75kg), mentre il senegalese Birane Diaw (Napoliboxe) ha avuto la meglio ai punti su Mattia Giorgini (64kg). Da notare che Cristilli, Sannino, Merolla e Regine erano tutti all’esordio nel mondo della boxe.



Geppino Silvestri, maestro di boxe, ha ricevuto l’Oscar alla carriera della Fpi ed è l’unico allenatore di club ad aver forgiato quattro atleti olimpionici, tra cui una medaglia d’oro - Patrizio Oliva - e una d’argento - Salvatore Todisco.



(Nella foto Vincenzo Sottile con Lino Silvestri – Foto Agenzia City)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©